su Fb, instagram e twitter

La prima mossa di Conte? Profili social per la politica "in diretta"

di Andrea Carli e Alessia Tripodi


Conte: “Sarò avvocato difensore del popolo italiano”

3' di lettura

Domanda: il premier incaricato di formare il primo governo della Terza Repubblica, per utilizzare un’espressione a cui il leader pentastellato Luigi Di Maio è ricorso a poche ore dalla vittoria delle elezioni del 4 marzo, può non avere una presenza, o meglio un profilo sui social? No, non può, deve aver pensato il professore Giuseppe Conte che, pochi minuti dopo aver ricevuto dal capo dello Stato Sergio Mattarella l’incarico, si è creato un account Instagram (giuseppeconte_ufficiale). Che sia proprio il suo è confermato dalla spunta blu che compare sui profili che non sono fake. Allo stato attuale ha 14mila follower, ma il numero cresce minuto per minuto. Su Facebook il premier era già sbarcato giorni fa, mentre il debutto su Twitter è arrivato solo ieri sera (ma i fake erano già scatenati da giorni).

A scanso di equivoci - e di qualsiasi ulteriore polemica sul curriculum - le informazioni personali riportate sul profilo Instagram sono assai stringate: Conte si definisce giurista e avvocato, professore ordinario di Diritto privato, oltre che - ovviamente - presidente del consiglio incaricato dal presidente della Repubblica. Le poche foto caricate lo ritraggono al Quirinale, subito dopo il colloquio di ieri con Mattarella, insieme al presidente della Camera Roberto Fico e poi nel suo studio, al lavoro, mentre parla al cellulare. Sotto le foto hashtag quasi assenti, solo brevi didascalie nelle quali il professore si rivolge ai follower con un rassicurante «vi terrò aggiornati». L’intenzione di stabilire un "filo diretto" con gli italiani è chiara.

Una delle foto caricate sul profilo Instagram

Gli ex studenti su Facebook: prof, ora è lei sotto esame
Se con Instagram il rapporto è nato mercoledì scorso, l’esordio su Facebook risale a due giorni prima, lunedì 21 maggio, ore 16:12. Anche qui ci sono le foto scattate ieri al Colle in occasione dell'incarico - con grandi sorrisi di rito davanti alla bandiera italiana e allo stendardo presidenziale - e il video del discorso nel quale Conte si è proposto di diventare «avvocato difensore del popolo italiano». Proprio il discorso è stato anche l'oggetto della prima diretta Facebook sul nuovo profilo. Tra le migliaia di commenti anche quelli di ex studenti, che raccontano gli esami sostenuti con il prof e gli ricordano che «questa volta, professore, è lei a essere dall'altra parte, a dover affrontare non un esame di diritto privato, ma le aspettative degli italiani».

Mi propongo di essere l'avvocato difensore del popolo italiano, sono disponibile a farlo senza risparmiarmi, con il massimo impegno e la massima responsabilità

Dopo una giornata di consultazioni l’esordio su Twitter
Ieri sera, dopo una lunga giornata trascorsa alla Camera impegnata nelle consultazioni con le forze politiche in vista della nascita del governo M5S - Lega, il premier incaricato ha trovato il tempo per debuttare su Twitter. «Terminate le consultazioni con i principali rappresentanti delle forze politiche in Parlamento», è il testo del primo Tweet.

Su Twitter una una miriade di account fake: spopola l’ironia
Su Twitter spopolano i fake. Sul profilo @ContePremier si scatena l’ironia. «Comprendo le riserve del Quirinale sull’ipotesi di affidare il Ministero dell’Economia a Savona - si legge in un tweet -. Con i treni è collegata malissimo». Ancora: «Sarò l’avvocato difensore degli italiani. Le cause impossibili mi hanno sempre stimolato». «Il mio governo avrà ministri giovani, preparati e dinamici. Vi dirò di più appena mi manderanno la lista dei nomi». Infine un «E adesso andiamo a comandare», dove il rimando al tormentone di Ravazzi è evidente.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...