pARCO DEL COLOSSEO

La reggia di Nerone sul Palatino esce allo scoperto e si mostra al pubblico

di Antonello Cherchi

default onloading pic


2' di lettura

È un vero e proprio debutto: la prima reggia di Nerone sul Palatino, mai aperta al pubblico, si disvela. Si tratta della cosiddetta Domus Transitoriam, che permetteva di collegare il Palatino con l’Esquilino, dove, dopo l’incendio di Roma del 64 d.C, sarebbe sorta la Domus Aurea, altro palazzo neroniano. Anche quella sul Palatino era una residenza degna dell’imperatore, ricca di marmi intarsiati, stucchi, pareti policrome, colonne in porfido.

GUARDA IL VIDEO - Il Palatino e il suo giardino segreto. Nel fascino degli Horti Farnesiani

I giochi d’acqua
Dopo varie vicissitudini - la reggia subì nel Settecento anche l’affronto dello scavo selvaggio e della spoliazione - il sito ora è stato messo in sicurezza e restaurato e può mostrarsi ai visitatori. Del vecchio palazzo sono ancora visibili uno spazio originariamente occupato da un ricco ninfeo con giochi d’acqua (l’acqua era un elemento presente in tutta la reggia), un triclinio circondato da colonne di porfido e pilastri in marmi policromi, destinato al riposto e allo svago di Nerone, due stanze in cui resistono i resti di alcuni affreschi, stucchi e pavimenti di marmo.

La realtà virtuale
Il nuovo percorso, che si inserisce nel programma del parco archeologico del Colosseo, coniuga storia e tecnologia. Sono, infatti, state previste installazioni multimediali, che introducono i visitatori alla storia della reggia, del suo inserimento nel tessuto urbano dell’epoca e del rapporto con la futura Domus Aurea. Inoltre, un Oculus Go - un visore per la realtà virtuale - restituisce l’atmosfera dei luoghi e la loro ricchezza.

Visite contingentate
«Questa straordinaria apertura - ha sottolineato Alfonsina Russo, direttore del parco archeologico del Colosseo - contribuisce a definire un itinerario di visita neroniano all’interno dell’area archeologica centrale che si estenderà dal Colle Oppio al Palatino». La reggia di Nerone si potrà visitare dal venerdì al lunedì e rientra nel nuovo biglietto Foro-Palatino Super di 16 euro, valido per un giorno.

La prima reggia di Nerone apre al pubblico

La prima reggia di Nerone apre al pubblico

Photogallery15 foto

Visualizza

Da Napoli al Palatino
Il biglietto consente anche l’accesso al Criptoportico neroniano, alle case di Augusto e Livia, all’aula Isiaca con la loggia Mattei, al tempio di Romolo, a Santa Maria Antiqua con l’oratorio dei Quaranta Martiri, alla rampa di Domiziano e al museo Palatino, che si arricchisce di parte degli affreschi del palazzo finora custoditi presso il museo archeologico nazionale di Napoli e che, grazie a un accordo, tornano dopo quasi 300 anni a casa.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti