Alta tensione

Crisi Russia-Ucraina, Borrell: «Ue saldamente dietro a Kiev»

La rivelazione del Washington Post: offensiva su più fronti all’inizio del 2022 con 175mila soldati. Mosca: gli Usa vogliono inasprire la situazione attorno al paese

Aggiornato il 5 dicembre alle 8:48

Usa, Biden: "Non accetto linee rosse da Mosca sull'Ucraina"

4' di lettura

«Noi stiamo con l’Ucraina. Tutti riflettano sulle conseguenze», parola di Josep Borrell, Alto rappresentante europeo, e riferite alle tensioni internazionali per la possibile pianificazione di un blitz da parte della Russia nei confronti di Kiev.

Dopo mesi di indiscrezioni e segnalazioni di movimenti di truppe russe al confine con l’Ucraina sabato il Washington Post ha denunciato i piani di Mosca citando fonti di intelligence. Immediata la reazione del presidente Joe Biden che ha lanciato un monito nei confronti della Russia.

Loading...

Borrell: Ue saldamente dietro l’Ucraina

Per l’Alto commissario europeo Borrell, l’Ue deve «prima di tutto lavorare per evitare la crisi». «Stiamo usando la nostra capacità diplomatica per far capire alla Russia che sarebbe una grave violazione del diritto internazionale - spiega Borrell in un’intervista a Repubblica -. Ho parlato anche con il mio collega Lavrov a Stoccolma. Con Lavrov e il segretario americano Blinken. Lavrov nega qualsiasi tipo di attività belligerante». Borrell sottolinea: «L’Ucraina è di certo un partner, un alleato. Quindi noi staremo al suo fianco. Gli Stati Uniti, poi, hanno spiegato molto chiaramente che qualsiasi tipo di attacco russo non sarà senza conseguenze. Avremo una riunione la prossima settimana a Bruxelles con i paesi del partenariato dell’est e sarà il momento di sottolineare il nostro forte sostegno all’Ucraina - aggiunge -. Le mie parole non vanno male interpretate. Lavoriamo per evitare la crisi ma dinanzi ad ogni eventualità, l’Ue sarà saldamente dietro l’Ucraina».

La denuncia del Whasington Post

Il Cremlino sta pianificando un’offensiva in Ucraina su più fronti all’inizio del prossimo anno utilizzando 100 gruppi tattici di battaglione con un numero stimato sino a 175 mila soldati, insieme a blindati, artiglieria e altro equipaggiamento. Lo scrive il Washington Post citando dirigenti Usa e documenti non classificati dell’intelligence americana, tra cui immagini satellitari. Documenti da cui emergerebbe l’ammassamento di forze russe in quattro posti lungo il confine ucraino e la presenza attualmente di 50 gruppi tattici di battaglione.

La situazione ha portato, come detto, alla reazione del presidente Usa Joe Biden che sabato è intervenuto sulle tensioni ai confini Est dell’Europa.

Biden: non accetterò la linea rossa di Putin

«Non accetterò la linea rossa di nessuno»: così Biden ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano se accetterà quella di Vladimir Putin sull’Ucraina, contro l’eventuale ingresso di Kiev nella Nato. «Conosciamo da molto tempo le azioni della Russia e la mia previsione è che avremo una lunga discussione», ha aggiunto il presidente Usa riferendosi al summit virtuale con il suo omologo russo in programma il 7 dicembre.

I piani di Mosca

«I piani russi prevedono una offensiva militare contro l’Ucraina all’inizio del 2022 con una scala di forze doppia di quella che abbiamo visto la scorsa primavera durante le esercitazioni rapide russe vicine ai confini ucraini», ha confidato al Washington Post un dirigente dell’amministrazione sotto anonimato. «I piani coinvolgono il movimento esteso di 100 gruppi tattici di battaglione con un numero stimato sino a 175 mila soldati, insieme a blindati, artiglieria ed altro equipaggiamento», ha aggiunto.

Gli Usa valutano che attualmente Mosca abbia 70mila soldati vicino al confine con l’Ucraina, contro i circa 94mila indicati da Kiev. Il monito degli 007 americani arriva alla vigilia dell’imminente summit virtuale tra Joe Biden e Vladimir Putin. La portavoce della Casa Bianca Jen Psaki ha affermato che gli Usa potrebbero imporre sanzioni economiche e usare altri strumenti contro la Russia se Mosca invadesse l’Ucraina.

Mosca: Usa vogliono inasprire situazione attorno Ucraina

«Gli Usa stanno svolgendo un’operazione speciale per inasprire la situazione attorno all’Ucraina addossando la responsabilità alla Russia» sottolinea la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova. Che aggiunge: «La sua base è costituita da atti provocatori vicino alle frontiere russe accompagnati da una retorica accusatoria nei confronti di Mosca». Per Zakharova «le forze armate russe in territorio russo sono un legittimo diritto sovrano», aggiungendo che «partendo dalle azioni Nato nell’area, la stampa americana dovrebbe essere preoccupata per gli atti aggressivi non della Russia ma degli Usa».

Gentiloni: su Ucraina dobbiamo essere vigili

Riguardo all’Ucraina «dobbiamo essere molto vigili», ha detto il commissario Ue all’Economia Paolo Gentiloni intervenendo ai Med Dialogues, Gentiloni ha poi aggiunto che la Ue supporta Kiev e i Paesi coinvolti nella crisi al confine con la Bielorussia, ma per quanto la fornitura di gas sia sempre condizionata dalla geopolitica «non penso sia nell’interesse della Russia estremizzare il conflitto con l’Ue sulla fornitura di gas».

Alta tensione

Dopo il faccia a faccia a Stoccolma del 2 dicembre tra il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov e il suo omologo americano Antony Blinken, il segretario di Stato americano aveva ribadito la linea della fermezza di Washington: se Mosca «aggredirà» Kiev, aveva affermato, le conseguenze saranno «pesanti».

La disputa riguarda l’allargamento a est della Nato che infrange le linee rosse di Mosca. Le autorità ucraine, è il ragionamento del Cremlino, forti del sostegno occidentale stanno alzando la posta in gioco e di fatto non attuano il loro “pezzo” di accordo di Minsk, trasformando l’autonomia del Donbass, l’area contesa del sud del Paese a maggioranza russofona, in un miraggio. «Le ostilità sono ancora molto probabili, la retorica aggressiva di Kiev suggerisce un possibile scenario militare nel Donbass», ha messo in guardia nei giorni scorsi il portavoce di Vladimir Putin, Dmitry Peskov.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti