ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùFinanza e hollywood

La “saga” di Reddit e GameStop nelle mani degli sceneggiatori di Netflix e Mgm

La battaglia tra folle di investitori online e grandi hedge fund prende la via del cinema a tempo di record. Nomi da Oscar per la trasposizione cinematografica

di Marco Valsania

default onloading pic
(REUTERS)

3' di lettura

La rivoluzione dei trader online contro gli hedge fund, la ventata popolare o populista degli investitori che ha scosso titoli e mercati, finisce sugli schermi. Non più solo quelli dei computer con i quali organizzare discussioni su Internet e far scattare ordini sulle azioni. Quelli di televisione e cinema. Il copione degli eventi, capace di legare forum social di Reddit, broker digitali quali Robinhood e i volumi record di transazioni su titoli che parevano condannati quali GameStop e Amc, non è arrivato all’ultima pagina. Le tensioni sulle piazze azionarie restano. E sono ancora oggetto di indagini e dibattiti. Ma due lungometraggi sono fin d’ora in preparazione, senza indugi. Con tanto di sceneggiatori, attori e produttori già in movimento e alle spalle due colossi della nuova e vecchia Hollywood: Netflix e Mgm. Dal click si compra al ciak si gira, insomma, il passo è stato a velocità record.

Netflix con lo sceneggiatore di Zero Dark Thirty

I nomi legati alla trasposizione cinematografica della saga, immortalata sui media quale duello epico tra novelli Davide contro Golia, non sono per nulla di secondo piano. Netflix ha trattato con Mark Boal, che al suo attivo ha premi Oscar e la sceneggiatura di film del calibro di The Hurt Locker e Zero Dark Thirty. Scelta anche una delle stelle che sarà davanti alle telecamere: Noah Centineo, già protagonista di altre produzioni Netflix di successo. Consulente d'eccellenza sarà il docente e attivista newyorchese Scott Galloway, esperto di tech. Boar è oltretutto famoso per la rapidità di reazione agli eventi mentre accadono: Zero Dark Thirty era stato preparato come film sulla caccia senza esito a Osama Bin Laden e divenne in un batter d'occhio la storia della sua uccisione.

Loading...

Mgm compra i diritti da chi scrisse The Social Network

Netflix ha concorrenza di rilievo. Mgm ha comprato nel fine settimana all'asta e a scatola chiusa i diritti cinematografici di un progetto di libro sulle avventure di GameStop in Borsa, autore Ben Mezrich. Il volume, dal titolo The Antisocial Network, deve essere in realtà ancora scritto e dovrebbe essere venduto entro fine febbraio a un editore per la pubblicazione. È però filtrato che intende raccontare la vicenda di un'armata brancaleone di investitori non professionisti, appassionati di videogames e troll di Internet, che riescono a inchiodare Wall Street.

E Mezrich è un veterano di controverse saghe di business: il suo Accidental Billionaires è stato il cuore di un altro noto lungometraggio che fece scalpore nel mondo tech e finanziario, The Social Network con la sua cronaca dell’ascesa di Mark Zuckerberg e della nascita di Facebook. Tra i produttori del progetto spiccano i gemelli Cameron e Tyler Winklevoss, co-ideatori di Facebook, a lungo impegnati in battaglie legali proprio con Zuckerberg e poi grandi investitori in altri progetti d’avanguardia quali le criptovalute. Al loro attivo hanno anche una casa di produzione cinematografica, la Winklevoss Pictures.

La processione dei film sulla finanza

Shock, eccessi e scandali finanziari a Wall Street hanno una tradizione non indifferente sui teleschermi e sulla quale i nuovi arrivati potranno contare. Di recente The Big Short, film del 2015 basato sull'omonimo libro di Michel Lewis e che espose il crack dei mutui subprime, ha otttenuto un premio Oscar. E che dire delle tracce lasciate nell'immaginario collettivo da The Wolf of Wall Street e ancor più dall'originale Wall Street negli anni Ottanta. Hollywood è adesso pronta alla nuova sceneggiatura scritta sui mercati. A ribaltare ancora una volta il vecchio slogan che “The revolution will not be televised”. Questa rivoluzione è pronta per Tv e cinema.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti