Settenote

La Scala celebra Igor Stravinskij

La Filarmonica della Scala e il suo direttore Chailly dedicano un intero programma al grande autore

di Angelo Curtolo

default onloading pic

2' di lettura

Cinquant'anni fa si spegneva a New York uno tra i massimi compositori del Novecento, Igor Stravinskij. Volle essere sepolto a Venezia, città che amava; la cerimonia si svolse a S. Giovanni e Paolo. La Filarmonica della Scala e il suo direttore Chailly dedicano un intero programma al grande autore. La narrazione beethoveniana di Baricco diventa disponibile su una piattaforma; mentre all'Opera di Roma innovano nel dialogo fra cinema e teatro musicale.

Milano

L'8 alle 21.15 su Rai5 ascoltiamo l' Orchestra Filarmonica della Scala, con il suo direttore Riccardo Chailly, in un bel programma dedicato a Stravinskij. Accanto alla celebre “Sagra della Primavera”, ci viene presentato un altro capolavoro, la “Storia del Soldato”, nella versione di suite cameristica. Il lavoro nasce come teatro musicale, centrato sull'eterno motivo faustiano del patto col diavolo. In apertura scopriamo i “Four Norwegian Moods”, del 1942. Stravinskij – che viveva a Hollywood - li aveva originariamente pensati come colonna sonora per un film sull'invasione nazista della Norvegia. Disponibile a lungo sul sito.

Loading...

Ferrara

Beethoven: 5 cose da sapere sulla sua musica, di e con Alessandro Baricco, con la pianista Gloria Campaner e l'Orchestra Canova, registrato lo scorso novembre al Teatro Comunale. Ecco il racconto appassionato di Baricco su Beethoven, un viaggio inedito, curioso, divertente, gioioso, per scoprire cinque cose della sua musica che non si ritrovano nelle biografie musicali o nelle enciclopedie digitali. Si entra in un teatro senza pubblico e si riscopre la gioia della musica dal vivo, “il grimaldello per aprire le porte dell'anima” come dice Baricco. Lo scrittore “smonta” la musica di Beethoven, entrando dentro ai brani. Scava dentro, li racconta, li fa vivere, in un dialogo continuo con i giovani musicisti in scena. Disponibile a lungo sul sito.

Roma

Il 9 alle 21.20 su RaiTre La Traviata, direttore Daniele Gatti, regia e scene del film di Mario Martone, ripreso al Teatro dell'Opera; Lisette Oropesa è la protagonista; Saimir Pirgu l' amato Alfredo Germont; Giorgio Germont sarà interpretato da Roberto Frontali. Se nel “Barbiere di Siviglia” il teatro vuoto era lo spazio scenico dove si ambientava l'opera, nella nuova produzione la sala si trasformerà in un grande e sorprendente set cinematografico. Disponibile a lungo sul sito.


Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti