ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùL’ammiraglia bavarese

La Serie 7 rinasce e diventa elettrica: Bmw sfida Tesla

di Massimo Mambretti

La Bmw Serie 7

2' di lettura

Arriva la settima generazione della Serie 7 ed è per la prima volta anche elettrica, anzi le vendite inizieranno proprio con la variante a ioni di litio. Bmw, infatti sposta l’offensiva nel settore delle ammiraglie a zero emissioni con la i7 xDrive60, prima Serie 7 full-electric della storia. Ed è un modello che sfida le Tesla, Audi e Mercedes a ioni di litio. La i7 si inserisce in una gamma in cui ci sono anche versioni con motori convenzionali ibridi a 48V e alla spina, proposta solo in una sola variante di carrozzeria basata su un inedito pianale. La settima generazione della Serie 7 non ha nulla in comune con la precedente perché è ancora più grossa, più ricercata e con un corredo tecnologico avanzatissimo che include anche soluzioni esclusive.

Il nuovo pianale sviluppato per la Serie 7 ha un passo di 3,21 metri che consente di ospitare batterie di grandi dimensioni come quella della i7, quindi ideale anche per quelle delle versioni ibride. L’architettura riprende le piattaforme elettriche ed elettroniche per la propulsione, la guida semi-autonoma di livello 3 e la connettività con lo standard 5G portate alla ribalta dal suv nativo elettrico iX.

Loading...

La prima Serie 7 venduta in Italia, verso fine anno sarà la i7 xDrive60, spinta da un powertrain con 544 cavalli e 745 Nm di coppia formato da due unità elettriche sincrone esenti da terre rare, che formano la trazione integrale. I motori sono alimentati da una batteria da 101,7 kWh con celleprismatiche che promette un’autonomia che arriva sino a 625 chilometri, ricaricabile da impianti a 11 kW in nove ore e mezza e sino all’80% in 34 minuti da colonnine rapide da 195 kW.

Lunga 5,39 metri cioè 13 centimetri in più della vecchia versione L a passo lungo, larga 1,95 metri e alta 1,54 metri la nuova Serie 7 ha una linea monolitica ispirata a quella dell’iX, ma propone anteriormente un’evoluzione del family style della Bmw con la fanaleria sdoppiata su due livelli.

Abitabilità molto ampia e l’abitacolo esibisce tecnologie digitali per ogni aspetto della vita di bordo e funzioni della vettura. Infatti, oltre al grande widescreen anteriore formato dai display della strumentazione e dell’infotainment basato sul sistema operativo Bmw 8.0 la Serie 7 può proporre posteriormente lo schermo da 31,3” con risoluzione 8K del Theatre Screen, che fuoriesce dal rivestimento del padiglione. Il dispositivo si connette con Amazon Fire Tv e offre numerose possibilità di intrattenimento, selezionabili con comandi touch o dai due display da 5,5” sui braccioli delle portiere. Questi ultimi permettono anche di interagire con gli smartphone, di gestire molte funzionalità della zona posteriore e, persino, di selezionare melodie digitali per accompagnare l’apertura delle porte, l’avviamento e lo spegnimento oltre che le accelerazioni del powertrain.

Nel 2023 arriveranno le Serie 7 mild-hybrid a 48 Volt 740d con 300 cavalli e la 740i con 380 cavalli, oltre alle ibride plug-in 750e con 490 cavalli e 760e con 571 cavalli, capaci di percorrere elettricamente 90 chilometri. Tutte sono a trazione integrale, adottano sospensioni elettroniche pneumatiche ed equipaggiabili a richiesta con il retrotreno sterzante.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti