Dalle tensioni con Autostrade alla partita europea sul Recovery fund, settimana calda per il governo Conte

3/6Attualita

La settimana calda del Governo / Martedì 14: la decisione su Autostrade

default onloading pic
(ANSA)

Martedì 14 è atteso, salvo sorprese dell'ultima ora, un Consiglio dei ministri che dovrebbe decidere sulla revoca o meno della concessione ad Autostrade per l'Italia. Fonti di governo non escludono uno slittamento a mercoledì o giovedì. Aspi ha inviato al Mit una nuova proposta, che va incontro alle condizioni poste dall'esecutivo: più denaro per investimenti (13,2 miliardi), manutenzione (7 miliardi) e risarcimenti per il ponte di Genova (3,4), tariffe più basse e apertura a nuovi soci.

Se per Pd e Iv la proposta costituisce un passo avanti, rimane il muro dei Cinque Stelle, per i quali l'opzione uno resta quella della revoca e comunque dell'uscita dei Benetton.

«I Benetton non hanno ancora capito che questo governo non accetterà di sacrificare il bene pubblico sull’altare dei loro interessi privati», ha sottolineato il premier Giuseppe Conte, in una intervista alla Stampa. E sul Fatto quotidiano ha ribadito: «È altrettanto inaccettabile la pretesa di Aspi di perpetuare il regime di favore in caso di nuovi inadempimenti degli obblighi di concessione», «i Benetton non prendono in giro il presidente del Consiglio, ma i famigliari delle vittime del ponte Morandi e tutti gli italiani».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti