Dalle tensioni con Autostrade alla partita europea sul Recovery fund, settimana calda per il governo Conte

6/6Attualita

La settimana calda del Governo / Venerdì 17: a Bruxelles per difendere i 750 miliardi del Recovery Fund

default onloading pic
(AFP)

Tra gli appuntamenti più impegnativi della settimana per il Governo Conte c'è il Consiglio europeo del 17 e 18 luglio. Sul tavolo il Recovery Fund e il Bilancio Ue 2021-2027. I 27 leader europei si troveranno riuniti allo stesso tavolo per la prima volta da quando è esplosa la crisi del Covid. Un incontro fisico per accorciare le distanze e lasciare spazio al fitto lavorio che solitamente si svolge ai margini della riunione ufficiale.

Nei giorni che precedono l'incontro, i paesi frugali - guidati dai “falchi” olandesi - hanno alzato steccati, con richieste di aggiustamenti al ribasso di Bilancio e Fondo di rilancio, e riforme strutturali incisive per i Paesi beneficiari, a cominciare dall'Italia. Conte punta a portare a casa un accordo su un Recovery fund da 750 miliardi, con 172 miliardi all'Italia tra risorse a fondo perduto e prestiti. La trattativa è in salita.

Forse il vertice del 17 non sarà quello decisivo per l'accordo. Già si parla di un secondo appuntamento alla fine del mese per chiudere la partita del Recovery Fund.Se servirà nel negoziato, Roma potrebbe irrigidire la sua posizione, fino a minacciare il veto sul bilancio pluriennale e i fondi (”Rebates”) cari ai Paesi “frugali” inseriti nel bilancio pluriennale.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti