CONTENUTO PUBBLICITARIO

La Smart Healthcare migliora l'esperienza sanitaria

3' di lettura

Anche se le città oggi occupano uno spazio ridottissimo del pianeta - non più del 3% della superficie - rappresentano numeri grandissimi, perché ospitano oltre metà della popolazione globale, producono il 70% dell'economia, il 60% del consumo di energia, il 70% di emissioni di gas climalteranti, il 70% dei rifiuti.
Ecco perché abbiamo bisogno di smart city, di città-piattaforme che raccolgano istante per istante le informazioni dai contatori elettrici, dai veicoli, da tutti gli oggetti e gli strumenti connessi alla Rete, per razionalizzare e distribuire l'energia, le risorse e le informazioni in maniera efficiente, sostenibile, economicamente vantaggiosa e affidabile.
Ma le smart city aumentano anche la qualità della vita dei cittadini. E una comunità intelligente è capace di trasformare il sistema sanitario e la qualità delle cure, grazie alle nuove tecnologie, nello stesso momento in cui crea le nuove infrastrutture sostenibili. Questa è la Smart Healthcare.
Anche gli ospedali, come le scuole, i condomini, le aziende, i centri commerciali sono smart campus, parte di un futuro che cresce con la smart city.
L'informatizzazione degli ospedali ha sempre puntato a migliorare l'efficienza dei servizi, a ridurre gli errori medici, a migliorare la cosiddetta “esperienza sanitaria”, a controllare i costi. Tutto ciò è ancora più vero con l'Internet delle Cose (IoT) e con le tecnologie wireless, che consentono anche di non centrare la cura e l'attenzione al paziente esclusivamente sulle strutture ospedaliere.
Proprio i campus e le varie soluzioni possibili in tema di sanità, energia, salute e formazione/istruzione sono al centro del Huawei Smart City Tour che torna anche quest'anno, a partire dal 27 ottobre, dopo il successo del 2019: sette eventi online interattivi dedicati ad altrettante aree territoriali italiane, per condividere conoscenze e possibilità tecnologiche e costruire insieme la Smart Italy del futuro.
La tappa milanese è un appuntamento per tutto il Nord-Ovest: Lombardia, Piemonte, Liguria, Emilia-Romagna, Valle d'Aosta.
Ci si può registrare a questo link per partecipare
.
La Lombardia è stata la prima regione ad essere toccata dal Covid-19 ed è stata anche la più colpita. Motore principale dell'economia italiana, deve adattarsi rapidamente per convivere con il virus stimolando al tempo stesso le imprese locali. Per questo, è utile esplorare soluzioni tecnologiche che, se utilizzate correttamente dalle istituzioni pubbliche e dalle aziende, potrebbero aiutare notevolmente l'economia locale a svegliarsi dalla crisi ancora più forte di prima.
L'assistenza sanitaria mobile, basata sulle reti senza fili, è caratterizzata da tempestività, efficienza e convenienza, e sta diventando sempre più diffusa in ambito ospedaliero. Con tecnologie IoT come RFID, ZigBee e Bluetooth, oltre a sensori a basso consumo, gli ospedali possono adottare facilmente misure di sicurezza per i pazienti ricoverati, gestire meglio strumenti e altri asset, somministrare terapie a distanza, monitorare i parametri vitali.
Huawei ha sviluppato diverse soluzioni per contribuire alla diffusione della Smart Healthcare e anche alla lotta contro il coronavirus. Huawei Cloud per esempio fornisce servizi cloud estremamente affidabili e sicuri e piattaforme IoT che consentono alle strutture sanitarie di assumere un ruolo di punta e fornire terapie di alta qualità. Nei mesi scorsi, l'azienda ha lanciato un piano d'azione globale grazie ai servizi basati anche sull'Intelligenza Artificiale (AI). Un esempio è Huawei Cloud EIHealth, un'innovativa piattaforma gratuita che offre servizi come il rilevamento del genoma virale, l'identificazione di farmaci antivirali utilizzando simulazioni computerizzate e l'analisi delle Tac assistita da intelligenza artificiale. Ma c'è anche l'Anti-COVID-19 Partner Program, incentrato su cinque scenari: telelavoro, applicazioni supportate da AI, assistenza alle aziende, assistenza sanitaria intelligente e formazione online.
La tecnologia ha aiutato anche le équipe mediche a condividere a distanza buone prassi ed esperienze, scambiando dati e risultati di esami diagnostici di pazienti a migliaia di chilometri - è il caso dell'ospedale Cotugno di Napoli e dell'ospedale Zhongshan della Fudan University di Shanghai - grazie alle soluzioni di videoconferenza e cloud installate da Huawei e Retelit.
Digital Hospital fornisce ai grandi ospedali una piattaforma condivisa, collaborativa e mobile. È dedicato alla costruzione di un ecosistema aperto che rende gli ospedali più avanzati e sostenibili e il trattamento dei pazienti più efficiente e personalizzato.
La rete Agile di Huawei per e-Hospital permette agli utenti ospedalieri un accesso ibrido cablato e wireless, abilita servizi intranet ed extranet, servizi ospedalieri locali e in remoto e assistenza medica mirata. Sostiene le reti che devono operare 24 ore su 24, 7 giorni su 7, con tecnologie di virtualizzazione, SDN e wireless, e migliora la sicurezza.
La soluzione di Biomedicina end-to-end fornisce alle aziende sanitarie i servizi di elaborazione e archiviazione necessari per analizzare enormi quantità di dati, facilitando il trattamento medico di precisione. Medical Images consente invece di realizzare immagini mediche per diagnosi utilizzando apparecchiature di dimensioni contenute e connesse in rete, con stampanti 3D, e permette anche la consultazione a distanza.
Il link per la registrazione alle tappe-evento del Huawei Smart City Tour:
https://e.huawei.com/it/special_topic/event/2020q3/2020_Italy_SmartCityTour

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti