ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùsport & Business

La Sport Industry italiana corre tra grandi eventi, stadi e digital innovation

Grande successo per la IV edizione del «Sport & Business summit» organizzato a Milano il 4 novembre dal Sole 24 Ore che ha confermato la costante crescita di interesse e di rilevanza economica del settore con un pubblico di oltre 300 professionisti e addetti ai lavori

di Marco Bellinazzo


default onloading pic

2' di lettura

Se uno dei modi più belli di raccontare il mondo è quello di raccontarlo attraverso lo Sport, senz'altro una delle maniere più efficaci per raccontare i cambiamenti in atto nel mondo è quella di raccontarli attraverso le evoluzioni dell'economia dello Sport.

L’evento del Sole 24 Ore

La IV edizione del «Sport & Business summit» organizzata a Milano il 4 novembre dal Sole 24 Ore ha confermato la costante crescita di interesse e di rilevanza economica del settore con relatori e un pubblico di oltre 300 professionisti e addetti ai lavori che hanno seguito le tavole rotonde e le analisi concentratesi sul tema della “discontinuità e della innovazione”, a partire dal focus «Sports Market overview: new trends» a cura di Marco Nazzari, managing director Europe & Middle East Nielsen Sports.

Da Cortina...a Milano-Cortina
La prima tavola rotonda con Alessandro Araimo (Ad Discovery Italia), Diana Bianchedi (Coordinatrice dossier di candidatura Milano Cortina 2026), Thierry Borra (Founder & Ceo Sport Matters Consulting, Ioc Advisor) e Valerio Giacobbi (Ad Cortina 2021) si è snodata attraverso i grandi eventi che attendono l'Italia dai mondiali di sci alpino 2021 (Cortina 8-21 febbraio), ai Giochi olimpici invernali (Milano-Cortina 2026).
Del ruolo dello sport nei progetti di riqualificazione urbana ha parlato nel suo speech Alessandro Ercoli (HPE Aruba System Engineer Manager), introducendo la tavola rotonda «Sport Arenas & Real estate» dedicata appunto all'incidenza delle infrastrutture sportive sugli aspetti urbanistici, in cui hanno testimoniato le rispettive esperienze Angelo Giannuzzi (Project development officer del Fulham football club) che ha mostrato i dettagli innovativi dell'iniziativa del club inglese, Giuseppe Rizzello (Project manager Italy Asm Global), Paolo Scaroni (Presidente Ac Milan) e Joe Barone, consigliere delegato della Fiorentina. Scaroni ha fatto anche il punto della situazione sul confronto in atto con il comune di Milano sul progetto del nuovo stadio a San Siro, mentre Barone ha sottolineato le differenze tra mondo Usa e italiano in fatto di impianti sportivi e procedure amministrative, rimarcando il buon rapporto con il comune di Firenze nell'avvio dell'iter per la realizzazione di una nuova arena nel capoluogo toscano. La Fiorentina peraltro ha già investito 50 milioni sul nuovo centro sportivo.

Uefa e digital innovation per i fans
Il vicepresidente della Uefa Michele Uva ha poi dato il là all'intervento di Guy-Laurent Epstein (Direttore marketing Uefa) dedicato a «Challenges for european football in a changing media landscape», cui ha fatto seguito il focus «From big data to quality data» sulle strategie per la profilazione dei fan e l'engagement nelle varie discipline sportive a cura di Fabio Lalli (Ceo di Iquii) e l'ultima tavola rotonda dell'evento moderata dal conduttore di Radio24 Giovanni Capuano, «Sports & New Consumption trends» alla quale sono intervenuti Luigi De Siervo (Ad Lega Serie A), Giuliano Giorgetti (Senior content & digital advisor Fifa), Ludovica Mantovani (Presidente Divisione calcio femminile Figc), Andrea Cimbrico Responsabile Area Comunicazione FIR e Marzio Perrelli Executive Vice President Sport Sky Italia.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...