Immobiliare

La startup inVeesta sbarca in Sicilia e punta su Francia e Spagna

di Nino Amadore

2' di lettura

Agire sull’intermediazione immobiliare per portare benefici a chi vende e a chi acquista. È q uesta l’idea alla base di inVeesta, la startup fondata alla fine del 2020 da due messinesi (Fabio Giuffrè e Giuseppe Gazzara) con il pallino di portare il digitale e l’innovazione in quei settori ancora esclusi. inVeesta, spiegano i due, è il primo marketplace immobiliare in Italia nel quale domanda e offerta si incontrano direttamente on line, senza intermediari fisici ma con un algoritmo dedicato. «L'obiettivo che ci siamo posti durante quel viaggio in auto, nel 2019, è stato quella di consentire nelle transazioni immobiliari il raggiungimento del miglior risultato per entrambe le parti grazie ad un mix di innovazione digitale e snellimento delle procedure burocratiche – spiegano –. Finora i tempi del mercato immobiliare potevano appesantirsi fino a sette mesi, con costi gravati dalle provvigioni- spiegano i fondatori della startup- Chi cerca casa, chi vuol vendere o affittare, chiede invece certezze sui tempi e sul raggiungimento del proprio obiettivo. La piattaforma è nata pensando ai valori tempo-efficienza-trasparenza. In meno di 40 giorni, con verifiche certe, notaio compreso, si completa l'operazione».

La piattaforma è andata on line a fine 2020, adesso il team della startup (otto persone compresi i fondatori) sta consolidando la presenza a Milano, ma punta a svilupparsi a Roma, Torino e Bologna ma anche anche Napoli, Palermo, Bari. Considerata l'alta scalabilità del progetto è in programma dal 2022 anche l'ampliamento al mercato immobiliare al di fuori dei confini nazionali, iniziando dalla Spagna e continuando con la Francia.

Loading...

Il metodo inVeesta, assicurano i fondatori della startup, è comodo e sicuro: l'utente può caricare l'immobile in vendita o in locazione in autonomia scegliendo i servizi che ritiene utili per massimizzare la qualità dell'annuncio.

I documenti dell'immobile sono controllati dal notaio prima della pubblicazione e viene garantito l'intero procedimento fino alla sottoscrizione del contratto preliminare. Le cauzioni in garanzia sono versate su un conto corrente dedicato dei notai partners. Il calendario per le visite in open day è predisposto dal proprietario e la prenotazione si effettua direttamente online.

Il tempo per la presentazione delle offerte è predeterminato, dando a tutti, da ogni parte del mondo, le stesse possibilità e la stessa tempistica. «Con questo sistema in modo trasparente la vendita o la locazione andranno al miglior offerente, con commissioni dell'1% per venditore e acquirente; per quest'ultimo c'è anche la possibilità di non pagarle grazie all'incentivo 1° offerta o al bonus inVeesta» dicono i fondatori.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti