ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùIl piano

La strategia e i prossimi modelli green di Sant’Agata

Direzione Cor Tauri

di Si.Pi.

(Imagoeconomica)

1' di lettura

Direzione Cor Tauri. È questo il nome del programma che racchiude il futuro di Lamborghini, grazie ad un investimento di 1,8 miliardi di euro in programma dal 2022 al 2026. Perché se il presente dell'azienda di Sant'Agata è rappresentato dalle novità in casa Urus, con le versioni S e Performante che portano entrambe la potenza a 666 cavalli ma si rivolgono a due tipologie di clienti distinte, il futuro vedrà un lungo arrivo di nuovi modelli. È importante sottolineare come proprio Urus abbia fatto da “booster” a Lamborghini, partendo dal raddoppio dello stabilimento per ospitare la nuova linea di produzione e dai 500 neoassunti a tempo indeterminato: gli oltre 21mila ordini in meno di quattro anni hanno confermato la validità del progetto Urus. Nei prossimi mesi sarà il momento della versione di serie della concept Huracan Sterrato, mentre nel 2023 arriverà l'erede dell'Aventador spinta dall'inedito V12 Plug-in hybrid con una potenza attesa superiore ai mille cavalli. Nel 2024 potrebbe debuttare l'erede della Huracan e la tecnologia ibrida arriverà su tutta la gamma, mentre per il quarto modello completamente elettrico si dovrà attendere il 2028. Nel 2030, invece, è previsto l'abbattimento del 80% rispetto ad oggi della CO2 prodotta dalle vetture.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti