Dalla soglia delle 50 persone alla confisca degli impianti, ecco la stretta sui rave party e le possibili modifiche

7/9Attualita

La stretta sui rave / Allarme penalisti, con nuovo reato intercettazioni possibili

(Syda Productions - stock.adobe.com)

«La norma che vieta i rave – osserva il presidente delle Camere Penali, Gian Domenico Caiazza - stabilisce sanzioni anche per i partecipanti, nei confronti dei quali la pena è “diminuita”. Ciò vuol dire che il giudice, al termine del processo, deve applicare una diminuzione che può arrivare fino ad un terzo della pena edittale che nei confronti degli organizzatori può andare dai tre ai sei anni. Non comprendo, quindi, perché il premier Meloni abbia voluto rivendicare di non avere dato il via libera alle intercettazioni dal momento che questo reato prevede pene superiori ai cinque anni». Il presidente dei penalisti prosegue aggiungendo che «la pena superiore ai cinque anni consente che possano essere disposte intercettazioni e, secondo me, anche nei confronti dei partecipanti».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti