strategie

La «terza via» di Dolce&Gabbana: il film della sfilata online e una capsule in Farfetch

Lo show con pubblico inizialmente previsto durante la settimana della moda uomo di Milano è stato cancellato causa Covid e rivisto, ripreso e montato come fosse un viaggio verso una nuova normalità - In anteprima sul sito ufficiale e su Instagram

di Giulia Crivelli

2' di lettura

Potremmo chiamarla la “terza via di Dolce&Gabbana”: non una sfilata con pubblico (l’ultima è stata a Firenze in settembre), non una sfilata fisica ma senza pubblico all’interno del calendario della settimana della moda maschile di Milano. Domenico Dolce e Stefano Gabbana (nella foto in alto, alla fine di una sfilata del 2019) hanno scelto di organizzare la sfilata, filmarla, poi montarla e rimontarla e infine presentarla in anteprima alle 15 di oggi sul loro sito ufficiale , sull’account Instagram (@dolcegabbana) e su Farfetch , tra i più importanti siti di shopping di alta gamma, che avrà anche venti look in esclusiva, acquistabili solo sulla piattaforma.

Dolce&Gabbana, sfilata online e una capsule in Farfetch

Dolce&Gabbana, sfilata online e una capsule in Farfetch

Photogallery28 foto

Visualizza

Scelta obbligata
In passerella c’è la collezione uomo per l'autunno-inverno prossimo, il 2021-2022. La sfilata c'è stata davvero, qualche giorno fa a Milano: ha avuto i suoi tempi, la sua regia, la fase di “trucco e parrucco” e ogni altro passaggio di quel piccolo grande spettacolo che è una sfilata di moda. Lo show è stata filmato, come accade sempre, poi “montato e mixato” per poter essere trasmesso grazie a internet. La sfilata avrebbe dovuto avere un pubblico, era stata inserita nel calendario della fashion week maschile di Milano per sabato 16 gennaio e sarebbe stata l'unica sfilata, appunto, con “pubblico da vivo”, seppure con tutte le misure di sicurezza legate all'epidemia, come del resto era successo con la sfilata Dolce&Gabbana uomo di luglio (che si tenne all’Humanitas) e con gli eventi Dolce&Gabbana legati ad alta moda, alta sartoria, alta gioielleria e orologeria di settembre, che si sono svolti a Firenze. Alla fine la sfilata con pubblico, intesa come evento dal vivo, teatrale, potremmo dire, non c'è stata. Perché a poche ore dall'evento, la situazione sanitaria portò a provvedimenti governativi di ulteriori limitazioni dei contatti tra persone. La sfilata e la collezione hanno un hashtag, #DGtogether, che gli stilisti spiegano così: «Il digitale è un’ancora di salvezza per la comunicazione e le vendite, ma tornare a fare le cose dal vivo, insieme, resta il nostro auspicio e la nostra speranza».

Lo spirito della collezione
La collezione DGTogether racconta il punto di vista sul mondo di Domenico Dolce e Stefano Gabbana in questo strano momento, in cui il mondo si può “solo” osservare attraverso il web e i social media. «I giovani per noi sono una fonte inesauribile di ispirazione, la loro libertà d'espressione e spontaneità sono il punto di partenza verso una nuova realtà creativa – spiegano i i due stilisti –. Nella collezione sono presenti tutti i codici di Dolce&Gabbana, il suo Dna, letti in chiave moderna, raccontati con un nuovo linguaggio e proiettati al futuro. Le parole chiave? Libertà, nuove generazioni, social network, individualità».

Loading...

Prove di «see now, buy now»
Già in dicembre Dolce&Gabbana avevano pensato di unire la comunicazione via web alle vendite, trasmettendo mini sfilate di minicapsule acquistabili subito. In questo caso la formula è più articolata: la collezione vera e propria seguirà i tempi commerciali “normali” e arriverà nei negozi durante l’estate. Su Farfetch invece verranno messi in vendita una ventina di look acquistabili in esclusiva sulla piattaforma. Da quando esattamente? Stay tuned.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti