Mercato del lavoro

La top ten delle ricerche dei neolaureati monopolizzata dalle discipline Stem

Il profilo più ricercato secondo il Barometro di LinkedIn, dedicato al primo impiego, colloca al primo posto il progettista meccanico. Il settore più attivo è software e servizi it, mentre la regione dove si concentrano più annunci è la Lombardia

di Cristina Casadei

(DC Studio - stock.adobe.com)

2' di lettura

Chi ha appeso al muro la pergamena appena incorniciata ed è alla ricerca del primo lavoro, sappia che se vuole un posto i profili più ricercati sono i progettisti meccanici, seguiti dai consulenti di valutazione dei rischi e dai rappresentanti commerciali. Seguono gli sviluppatori full stack e la posizione “generica” di ingegneri. Dal sesto all’ottavo posto troviamo gli assistenti amministrativi, gli impiegati di back office e gli addetti alle vendite. Al fondo della classifica si posizionano due diverse tipologie di sviluppatori: i Dotnet e i PHP Developer.

L’interesse delle aziende che si stanno rivolgendo al mercato del lavoro, secondo quanto emerge dal Barometro LinkedIn del primo impiego 2021, è quindi tutto per chi ha scelto una facoltà Stem più E. Ossia science, technology, engineering and mathematics più economics.

Loading...

La remotizzazione del lavoro durante la pandemia mostra il suo impatto anche sulle ricerche: crescono infatti le offerte di lavoro da remoto. I dati di LinkedIn mostrano che gli annunci entry-level con possibilità di lavorare da remoto pubblicati sulla piattaforma nei primi tre mesi dell’anno sono aumentati dal solo 0,6% del 2020 al 7,1% del medesimo periodo del 2021.

È la prima ricerca che il social del lavoro dedica ai settori industriali in Italia per capire quali sono quelli in cui i neolaureati sono più ricercati. Ma anche per fare una classifica delle professioni più richieste in maniera trasversale e per dare un’indicazione geografica e spiegare in quali regioni è più facile trovare lavoro.

L’accelerazione digitale del nostro paese, soprattutto in questo ultimo anno, fa svettare nella top ten software e servizi it: è questo il settore che nei primi mesi ha lanciato il maggior numero di offerte di lavoro per figure entry-level. A seguire c’è però la manifattura e questo spiega perché la professione più richiesta sia quella del progettista meccanico. Il terzetto di testa si chiude con i servizi aziendali. Al quarto posto arrivano i beni di consumo e al quinto media e comunicazione. Nella seconda metà della top 10 sanità, finanza, costruzioni, energia e attività estrattive e, a chiudere, trasporti e logistica.

Guardando alla cartina geografica la regione con più offerte di lavoro per neolaureati è la Lombardia, con posizioni aperte in prevalenza a Milano, Bergamo e Brescia. Seguono Lazio, con una concentrazione nell’area di Roma, e Veneto, soprattutto a Padova. Per il Sud nella top ten c’è una sola regione e cioè la Campania.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti