eventi

La Vendemmia torna a Roma. E sbarca anche all’aeroporto di Fiumicino

Dopo Milano, l’appuntamento che fa incontrare moda, lusso e vini arriva nella Capitale. E oltre alle boutique, ristoranti e hotel della città, in questa terza edizione è stato coinvolto anche lo scalo


default onloading pic
Una foto dell’edizione della Vendemmia di Roma del 2018

2' di lettura

Terza edizione al via per la Vendemmia di Roma, evento creato da Montenapoleone District di Milano dieci anni fa e che dal 2017 ha una sua versione anche nella Capitale. Oltre alle 106 boutique delle vie del Quadrilatero milanese che hanno ospitato l’evento dal 7 al 13 ottobre, dal 14 al 20 ottobre anche i negozi dell’area dello shopping del lusso romano proporranno abbinamenti con cantine d’eccellenza, italiane ma non solo. La Vendemmia di Roma (organizzata da Andrea Amoruso Manzari con il patrocinio dell'Associazione di Via Condotti) coinvolgerà quest’anno circa 80 boutique del centro storico, un numero in aumento rispetto alle scorse edizioni.

Novità rilevante di quest’anno è l’aggiunta di altri negozi del Terminal E dell’aeroporto di Fiumicino, tramite un accordo con Aeroporti di Roma, che porta il numero totale dei marchi del lusso aderenti a oltre 100.

Un’altra novità di questa edizione è la serata “Vendemmia Young”, riservata ai Millennials, in programma il 17 ottobre alla Casina Valadier, con open bar, DJ Set organizzato da RDS Dimensione Suono Soft, live performance, lounge privata dedicata a fars corpire anche ai clienti più giovani il bere di qualità. Sempre il 17 ottobre le boutique partecipanti ospiteranno i convenuti in orario serale per presentare le ultime collezioni e far conoscere e degustare alcune tra le più prestigiose cantine vinicole italiane associate al Comitato dei Gran Cru d’Italia.

Successivamente, il 18 e il 19 ottobre, durante i normali orari di apertura, garantiranno alcuni benefit ai clienti in possesso della Vip Card, quali un tasting dei vini della cantina partner della boutique, l’opportunità di ricevere i propri acquisti direttamente in hotel o a casa, un sales assistant dedicato e la possibilità, su richiesta, di fare shopping oltre l’orario di apertura.

Ecco alcuni abbinamenti: da Stella McCartney si berranno calici di Veuve Clicquot Rosé, da Brooks Brothers vino Armaiolo delle Tenute San Fabiano, Malo offrirà vini della Tenuta di Artimino (entrambi le aziende sono di origini toscane), Tod’s ha scelto Umani Ronchi (cantina marchigiana come l’azienda), Chiara Boni ospiterà le cantine venete di Mionetto; Salvatore Ferragamo offrirà vini della tenuta di famiglia, Il Borro, Valentino proporrà bottiglie di Prunotto-Antinori; nel negozio di Blumarine ci saranno Champagne di Nicolas Feuillatte, da Damiani bottiglie della siciliana Cusumano e da Loriblu bottiglie di Cavit; per le due serate da a.Testoni, oltre a degustare Brunello di Montalcino DOCG col d’Orcia , sarà possibile personalizzare con degli artigiani in negozio alcuni modelli di scarpe.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...