ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùKenshiki forum 2022

La visione del futuro secondo Toyota tra supercar elettriche e suv ibridi plug-in

Il gruppo ha illustrato una strategia verso la decarbonizzazione composta da una pluralità di tecnologie. Anticipata da due concept la seconda generazione di C-HR mentre una showcar firmata Lexus prefigura una coupé a ioni di litio

di Mario Cianflone

L'affascinante Lexus Electrified Sport che prefigura una coupé elettrica da oltre 700 km di autonomia e prestazioni da hypercar.

4' di lettura

Fine anno decisamente frizzante per Toyota. A novembre la casa giapponese ha svelato prima la quinta generazione di Prius, poi la bZ Concept suv che anticipa nelle linea linee la futura C-H R in edizione elettrica, qualche giorno fa ha rincarato la dose delle novità in occasione dell'edizione 2022 del Kenshiki Forum di Bruxelles, annuale evento dove il gruppo racconta strategie e visioni (Kenshiki in giapponese significa intuizione) in fatto di prodotti e soluzioni per la mobilità evidenziando un percorso di evoluzione da produttore di hardware (auto) a fornitore di servizi.

Vedette del salone monomarca è stata una seconda show car, oltre a bZ Concept Suv, che anticipa la seconda generazione del best seller C-HR. Si chiama, dichiaratamente, CH-R Prologue, giusto per indicare che si tratta della vettura quasi definitiva (la denominazione Prologue è stata usata in altre occasioni proprio a questo scopo).  Il nuovo modello andrà a rafforzare la strategia sul segmento strategico per l’Europa dei c-suv, area, considerata il centro di gravità del mercato continentale, dove la casa conta di immettere, per espressa dichiarazione di Andrea Carlucci, vice presidente Toyota Motor Europe , sei modelli di suv di taglia media entro il 2026.

Loading...

La nuova C-HR, al pari della nuova Prius, che per inciso è diventa un'affascinante berlina coupé sportiveggiante, esibisce un frontale battezzato Hammerhead, con gruppi ottici a forma di C . Rispetto alla prima serie, la linea è più pulita, meno tormentata e senza quell'effetto multi livello che non trovava consensi unanimi. La nuova c-suv sarà ibrida plug-in, come la Prius 5. La casa non ha lasciato informazioni in tal senso, ma la scelta del powertrain phev sembra scontata e trapela dalle parole del management presente al Kenshiki forum. E dunque ipotizziamo lo stessa schema della quinta serie di Prius con oltre 230 cavalli e quasi 70 km di autonomia.

Nella vetrina di Bruxelles, il gruppo Toyota ha voluto dimostrare, con il suo brand Lexus che è possibile immaginare auto elettriche veramente sportive e capaci di emozionare. E lo ha fatto con la Lexus Electrified Sport: una affascinante concept di coupé due posti a ioni di litio con autonomia di oltre 700 km, caratterizzata da una linea mozzafiato. La libertà di scelta e la strategia di inclusione tecnologica è anche questo: fare auto per tutti, per muoversi e anche per sognare. Del resto , proprio dall palcoscenico dellla sua Kermesse, toyota ha ribadito il approccio multi tecnologico e multisoluzione alla decarbonizzazione dell’automotive. E lo ha fatto sfidando gruppi, come quello Volkswagen, che puntano sull’unica strada dei bev, i battery elettric vehicle a ioni di litio.

Invece, Toyota punta sulla molteplicità di soluzioni in una strategia per i prossimi anni rappresentata da due slogan: «The Power of And » (il potere delle “E”, cioè delle aggiunte) e «Carbon is the enemy, not a particular powertrain» (l’anidride carbonica è il nemico, non un tipo specifico di motore). Messaggi chiari, e che simboleggiano e rafforzano l'approccio multi tecnologico del colosso giapponese verso il problema delle emissioni di gas climalteranti e del rispetto degli obiettivi di neutralità carbonica fissati per il 2050. Toyota vuol stigmatizzare quanto sia la somma delle soluzioni (Ibrido, plug-in, elettrico a ioni di litio e idrogeno sia per motori a combustione sia per auto elettriche alimentate da celle a combustibile) la chiave per una concreta sostenibilità a 360 gradi. Questo si traduce in una strategia che punta l’inclusione di tecnologie, piuttosto che all'esclusione di altre, evitando dunque di adottare un approccio basato esclusivamente sui Bev, Battery electric vehicle. Insomma, Toyota palesa una posizione radicalmente diversa da quella di Volkswagen che ha fatto delle auto a ioni di litio una scelta praticamente totemica e dogmatica che, per inciso, è allineata con la posizione della Ue sullo stop al termico nel 2035.

Toyota, inoltre, esprime una strategia globale, e non eurocentrica, e dunque il ventaglio di soluzioni è funzionale anche alla gestione dei suoi mercati dove pesano tanto gli Stati Uniti (che non hanno fatto una scelta di campo electric only). Del resto, per il gruppo nipponico, il diritto alla mobilità è fondamentale e, come più volte espresso dal ceo Akio Toyoda e ribadito da Matt Harrison, numero uno Toyota Motor Europe, in occasione proprio del Kenshiki 2022, è fondamentale produrre auto e offrire soluzioni di mobilità adatte a tutti e non solo a quelli che possono permettersi (per costi e stile di vita) una vettura elettrica a batteria, visto che i prezzi della celle non scenderanno, anzi, come ha spiegato il vicepresidente Andrea Carlucci, i prezzi delle materie prime, litio in primis, continueranno a salire.

LA PLANCIA DI PRIUS 5

LA PLANCIA DI PRIUS 5

La plancia della quinta generazione di Prius è abbastanza, forse troppo, convenzionale con display digitali e una pletora di pulsanti fisici. Gli ingegneri giapponesi non hanno dunque ceduto alla moda del tutto touch o al minimalismo alla Tesla. Magari ci poteva stare una via di mezzo, soprattutto sul volante affollato di tasti. Tuttavia, per i futuri modelli i lavori sono in corso: il prototipo bZ Concept Suv anticipa con display curvi il futuro delle interfacce utente della casa giapponese, un campo dove non ha mai brillato per innovazione ed effetto wow.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti