souvenir in rosa

La volata dell'eterno Rebellin sul Monte Sirino


default onloading pic

2' di lettura

Il Monte Sirino non è solo una delle principali vette dell’Appennino meridionale e della Basilicata ma è stato anche teatro di alcune imprese del Giro d’Italia. Tra queste spicca nel 1996 quella di Davide Rebellin, che vinse dopo una lunghissima volata su Pavel Tonkov e conquistò la maglia rosa, sfilandola al francese Pascal Hervè. Era il 25 maggio di 23 anni fa: il corridore veneto avrebbe conquistato mantenuto il primato per altre cinque tappe prima di cederlo nell’arrivo in salita a Pratonevoso (in Piemonte) allo stesso Tonkov, poi vincitore di quel giro su Enrico Zaina e sullo spagnolo Abraham Olano.
Al tempo Rebellin aveva solo 25 anni (è del 1971) e ancora oggi rappresenta un rarissimo esempio di longevità se si pensa che lo scorso 30 giugno ha disputato i campionati italiani di ciclismo, arrivando 18esimo, alla tenera età di 47 anni. In realtà il ciclista originario di San Bonifacio aveva annunciato che si sarebbe ritirato proprio dopo la corsa tricolore ma nel giro di pochi giorni ha cambiato idea: «Vivo alla giornata. Sento quello che mi dicono il cuore e le gambe, senza pormi limiti», ha dichiarato, lasciando la porta così aperta a proseguire una carriera, il cui fiore all’occhiello è sicuramente la storica tripletta realizzata nel 2004. Quell’anno, nel giro di una settimana, Rebellin vinse tre delle Classiche più ambite del Nord: Amstel Gold Race, Freccia Vallone (conquistata altre due volte) e Liegi-Bastogne-Liegi.
Nel Giro del 1996 alla fine arrivò addirittura sesto – lui che non è mai stato uomo da corse a tappe – a circa 9 minuti da Tonkov. Quest’ultimo riuscì a far sua la corsa rosa grazie a un attacco nella penultima tappa, che prevedeva Gavia e Mortirolo, staccando lo spagnolo Olano e conquistando così il Giro d’Italia (nel 1997 e nel 1998 sarebbe arrivato secondo, rispettivamente dietro Ivan Gotti e Marco Pantani).

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...