AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca e sfrutta l'esperienza e la competenza dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni. Scopri di piùBorsa Parigi

Lagardere in luce, Vivendi acquista la quota di Amber e prepara l'Opa

Il titolo della società che controlla Hachette, diversi media e una catena di negozi in aeroporti e stazioni è in netto rialzo e si avvicina al prezzo previsto per l’offerta

di Giuliana Licini

3' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Lagardere scatta alla Borsa di Parigi, in vista dell’Opa che Vivendi, già primo azionista della società, intende lanciare dopo avere acquisito la quota di Amber, in anticipo di un anno sui piani annunciati inizialmente. Il titolo della società che controlla Hachette, diversi media e una catena di negozi in aeroporti e stazioni è in netto rialzo e si avvicina al prezzo previsto per l’offerta. Vivendi ha detto che nei prossimi giorni acquisirà le azioni Lagardere detenute da Amber Capital, come previsto dagli accordi annunciati il 15 settembre scorso. I titoli, pari al 17,5% del capitale, saranno acquistati al prezzo di 24,10 euro l’uno. Di conseguenza, Vivendi diventerà proprietaria di una quota complessiva del 45,1% di Lagardere, che la porta a superare la soglia del 30% oltre la quale scatta l’Opa obbligatoria.

L’operazione – sottolinea la media company che fa capo a Vincent Bolloré - «non comporterà alcun flusso di liquidità tra le parti, in quanto Amber Capital conserverà i fondi ricevuti come collaterale cash da Vivendi». La finalizzazione dell’operazione era prevista entro il 15 dicembre 2022, ricorda Vivendi spiegando poi che «le analisi svolte recentemente la hanno portata a ritenere che l’acquisizione poteva avvenire già ora, in considerazione del fatto che nel rispetto delle regole sulle concertazioni, Vivendi non eserciterà i diritti di voto relativi alle azioni acquistate presso Amber Capital o nel quadro dell’offerta pubblica fino a che non avrà ricevuto l’autorizzazione al controllo di Lagardere da parte delle autorità della concorrenza».

Loading...

Quindi, in questo periodo, la partecipazione di Vivendi in Lagardere ammonterà a 22,29% diritti di voto teorici, precisa la società. Per questo, il consiglio di gestione di Vivendi ha deciso di autorizzare già ora l’acquisto dei titoli detenuti da Amber. Le richieste di autorizzazione sull’assunzione del controllo di Lagardere saranno inviate alla Commissione Ue e alle autorità antitrust competenti nel corso del 2022. Una volta finalizzata l’acquisizione della quota da Amber, Vivendi depositerà un progetto di Opa su tutti i titoli Lagardere non ancora in suo possesso a un prezzo identico a quello pagato ad Amber, cioè 24,10 euro per azione, come prevede la normativa. La presentazione del progetto di offerta è prevista entro febbraio 2022.

Appare così avviarsi all’epilogo la saga che nell'ultimo anno e mezzo ha visto protagonisti Vivendi, la holding personale di Bernard Arnault (la Financiere Agache) e Arnaud Lagardere, il figlio del fondatore del gruppo. Lagardere junior era stato messo nel mirino per la cattiva gestione del gruppo da Amber che aveva poi trovato in Vivendi un alleato. A spalleggiare Lagardere era però giunto Arnault, entrato in un primo tempo nell’indebitatissima holding dei Lagardere e poi direttamente nella società quotata. Un accordo della scorsa primavera ha portato alla ‘pax’ sulla governance, con la trasformazione dello statuto della Lagardere in normale società ad azioni, da quello di società in accomandita, che conferiva pieni poteri a Lagardere junior. A settembre, poi, il comunicato dell’intesa tra Vivendi e Amber che pre-annunciava l’operazione comunicata oggi. L’acquisizione di Lagardere da parte di Vivendi è destinata a scuotere il panorama dei media francesi, perché Vivendi è già proprietaria della rete televisiva Canal + e del canale di notizie C news ed assumerà il controllo anche delle riviste Paris Match, Journal de Dimance e della radio Europe 1. Passerà al gruppo Vivendi, che già possiede la casa editrice Editis, anche lo storico e prestigioso gruppo Hachette.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti