ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùTest drive

Lamborghini Countach Lpi 800-4, abbiamo provato la leggenda rinata ibrida

L'ambasciatrice della nuova era elettrica della Lamborghini è anche un omaggio alla supersportiva degli anni Settanta, della quale reinterpreta il design futurista e l'indole hi-tech. Ma non c'è da affrettarsi per acquistarla, la serie limitata è andata subito sold out.

di Massimo Mambretti

3' di lettura

La Countach ritorna preannunciando l'avvio dell'elettrificazione della Lamborghini e destando stupore come la sua leggendaria antenata, che ispirò in chi vide di sfuggita il primo esemplare in fase di completamento un'espressione di stupore in dialetto piemontese poi utilizzata per battezzarla. Ma la Countach non è entrata nella leggenda per questo motivo, ma perché fu una grande innovatrice. In particolare, per il design futurista della carrozzeria e l'impostazione meccanica rivoluzionaria. Infatti, fu la prima Lamborghini con un V12 posteriore sistemato longitudinalmente, anziché trasversalmente come quello della Miura che per qualche tempo ha vissuto al suo fianco. La Countach di oggi è innovativa grazie alla raffinatezza del suo powertrain ibrido a 48 V, che precede il primo ibrido plug-in della Lamborghini che dovrebbe arrivare nel 2024 con l'erede dell'Aventador. Tirata in centododici esemplari per omaggiare il numero di progetto della celebre antenata, la Countach Lpi 800-4 se la gusteranno in pochi perché la piccola serie è stata venduta velocemente da tempo. A dispetto del prezzo di due milioni di euro più tasse.

Lamborghini Countach Lpi 800-4, le foto della prova della hypercar ibrida

Lamborghini Countach Lpi 800-4, le foto della prova della hypercar ibrida

Photogallery7 foto

Visualizza

Lamborghini Countach Lpi 800-4, è ibrida la Lambo da strada più potente di sempre
Nessuna altra Lamborghini di normale produzione e di piccola serie ha mai offerto una potenza come quella della Countach. La punta dell'iceberg delle tecnologie nascoste sotto la silhouette della Countach è, quindi, il powertrain mild-hybrid con tecnologia a 48V, evoluto da quello della serie speciale Sían. È formato da un V12 di 6,5 litri con 780 cavalli e 720 Nm abbinato a un motore elettrico con 34 cavalli e 35 Nm di coppia, che attesta la potenza totale a 814 cavalli e la coppia a 755 Nm. L'unita elettrica è un motogeneratore che entra in scena nelle accelerazioni e nelle riprese ed è alimentata da un supercondensatore, perché è molto più veloce nel rifornirsi e nel dispensare incisivamente l'elettricità ed è tre volte più leggero di una batteria al litio. Il fattore peso sulla Countach è tenuto a bada come su ogni Lamborghini dall'esteso uso di carbonio, impiegato sia per la scocca sia per la carrozzeria. In questo caso si traduce in una massa di 1.600, che genera un rapporto peso/potenza di 1,96 kg/00 cv che la Countach sfrutta per passare da 0 a 100 e a 200 orari in 2”8 e 8”60, prima di raggiungere la punta massima di 355 all'ora. La carta d'identità della Countach del Terzo Millennio è completata dalle sospensioni adattive, dalle quattro ruote motrici e sterzanti, nonché dall'impianto frenante con dischi carboceramici.

Loading...

Lamborghini Countach Lpi 800-4, design futurista ma funzionale
La nuova hypercar è il punto d'incontro tra il passato, il presente e il futuro della Lamborghini anche per quanto riguarda il design della carrozzeria e, forse, ancora di più per la presentazione dell'interno. La linea suscita sensazioni forti al primo colpo d'occhio con i tratti tesi, la silhouette in cui spicca l'abitacolo avanzato e non appesantita da spoiler poiché quello della Contach fuoriesce elettricamente dalla coda on demand, le porte che si aprono a farfalla e le fiancate che integrano grosse prese d'aria per fare respirare il V12 elettrificato. L'abitacolo è per due persone, che non viaggiano attaccate l'una all'altra grazie alla notevole larghezza dell'ambiente rifinito in composito abbinato a materiali pregiati e arredato razionalmente, in modo che tutto possa essere intuitivamente consultato, raggiunto e azionato. Compreso il display verticale da 8,4” della nuova generazione dell'infotainment, sviluppata dalla Lamborghini.

Lamborghini Countach Lpi 800-4, scatenata ma adeguata a ogni situazione
Una volta avviata l'esemplare 001 di 112 dell'hypercar emiliana mette meno in soggezione di quanto possono fare pensare la linea aggressiva, i numeri racchiusi nel motore e e prestazioni elevatissime perché si lascia guidare subito istintivamente. Il V12 abbinato al cambio robotizzato a sette marce segue ogni comando senza esitazioni e, soprattutto, non patendo le basse andature nel traffico. Merito della coppia fornita dal motore elettrico, sempre pronto a fornirla grazie all'energia che il supercondensatore dispensa immediatamente ogni volta che si pigia l'acceleratore. L'erogazione lineare lascia spazio a progressioni semplicemente impressionanti quando si può cambiare registro per sparare il contagiri a quota 8.500 e assicura una guidabilità sempre naturale, resa ancora più apprezzabile dalla sinfonia esalata dal V12 aspirato. La gradevolezza e l'appagamento della guida sono completatia nche dalla naturalezza con cui la Countach si muove tra le curve, grazie sia a una massa di 1.600 chili paragonabile a quella di un'auto taglia media sia al lavoro dalla rapidità con cui sospensioni adattive, trazione integrale ripartisce e retrotreno sterzante si configurano istintivamente per offrire la risposta ideale a ogni andatura, tipo di fondo e sollecitazione dell'acceleratore in funzione della configurazione vettura impostata: dalla Strada alla Sport sino alla Corsa.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti