7/11Auto

Lamborghini Urus, prova su strada e pista


default onloading pic

Come va su strada la Lamborghini Urus? In mezzo al traffico, una volta presa la misura con la larghezza importante, la Urus in modalità Strada si dimostra un perfetta compagna di viaggio quotidiana. Le quattro ruote sterzanti aiutano nelle manovre più strette e le sospensioni assorbono perfettamente le asperità dell'asfalto romano sebbene l'esemplare monti cerchi in lega da 23 pollici. Terminata la prova su strada è il momento di passare in pista e qui iniziano i dubbi: come può un mezzo pesante oltre 21 quintali essere abbinato al marchio Lamborghini? Partiamo in modalità Sport e già si intuisce il lavoro fatto a Sant'Agata: la vettura diventa più precisa e il suono emesso dai quattro tubi di scarico ci ricorda dove siamo seduti. Alla prima staccata ci dimentichiamo della massa della vettura grazie all'impianto carboceramico (di serie) con 10 pistoncini all'anteriore, mentre curva dopo curva rimaniamo sorpresi della totale mancanza di sottosterzo merito del lavoro tra trazione integrale e sospensioni pneumatiche adattative e barre antirollio attive. Passando alla modalità Corsa tutto diventa più estremo, con la vettura ancora più precisa e in grado di abbassare il tempo sul giro e con un sound emesso dallo scarico all'altezza del blasone sul cofano.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...