Motori

Lapo Elkann entra in Youngtimers AG per far crescere Garage Italia

L’imprenditore italiano partecipa al collocamento privato da 35 milioni di franchi svizzeri e avrà una quota del 23% della società svizzera

di Monica D’Ascenzo

3' di lettura

Lapo Elkann entra nella holding Youngtimers AG, quotata sulla Borsa Svizzera, a cui mesi fa aveva ceduto Garage Italia. In altre parole, l’erede della famiglia Agnelli reinveste, nell’ambito di un aumento di capitale da 35 milioni di franchi svizzeri, nella holding, che controlla Youngtimers Asset Company che a sua volta aveva rilevato Garage Italia.

Di oggi, infatti, la notizia che la società, costituita allo scopo di acquisire e detenere partecipazioni nonché operare nel settore del commercio di auto da collezione, ha collocato 50 milioni di nuove azioni, al prezzo di 0,70 franchi svizzeri per azione, tramite la procedura di private placement. Il collocamento è stato guidato da L. Holding, società di investimento di Lapo Elkann.

Loading...

I proventi derivanti dall’operazione, precisa una nota della società svizzera, saranno principalmente utilizzati allo scopo di finanziare acquisizioni strategiche. Al completamento del deal, in programma per quest'estate, il capitale sociale di Youngtimers AG sarà costituito da n. 62.013.566 azioni ordinarie quotate con il simbolo YTME.

«Garage Italia si è costruita un nome e una presenza importanti nel mondo automobilistico italiano nel corso degli anni – gli investimenti di Youngtimers AG contribuiranno a portare le nostre competenze e la conoscenza del settore automobilistico da collezione sul mercato globale» commenta Lapo Elkann, che prosegue: «Abbiamo una grande visione e un forte team internazionale in Youngtimers AG, con Garage Italia che è una componente essenziale nell'“equity story” della Società e la parte centrale del team, dimostrando la rilevanza duratura di Milano come hub globale per l’innovazione e la leadership trasversale nel campo automobilistico, della moda, dello stile e del lusso di oggi».

L. Holding diventa così uno dei principali azionisti della società svizzera con una partecipazione pari al 23,04%. Allo stesso tempo, a seguito della sottoscrizione del collocamento da parte di alcuni investitori professionali, l’azionariato vedrà anche la partecipazione a oltre il 3% del presidente e già azionista della società Adam Lindemann e del 23,04% del vicepresidente Clive Ng. Tutti gli investitori che hanno preso parte al collocamento hanno inoltre assunto impegni di lock-up fino alla fine del 2022.

«Il mondo automobilistico in generale, e il mercato delle auto da collezione in particolare, subiscono una rapida trasformazione guidata dai cambiamenti generazionali nei gusti e nelle preferenze dei collezionisti e queste alterazioni creano un’opportunità eccezionale per Youngtimers AG di consolidare il commercio di auto da collezione concentrandosi sulla generazione più giovane di consumatori e modelli di business sostenibili incentrati sull’uso degli ultimi progressi nell’e-commerce e nei servizi finanziari» commenta Adam Lindemann, presidente di Youngtimers AG.

La strategia di crescita

Youngtimers intende procedere con il piano di espansione per linee esterne attraverso YAC, società interamente controllata che sarà ricapitalizzata per un importo pari a 32,9 milioni di franchi svizzeri, di cui 900mila attraverso un aumento di capitale e 32 milioni attraverso un finanziamento soci. Entrambe le operazioni saranno sottoscritte dalla holding.

YAC detiene già sia il 100% sia in Garage Italia sia tutti gli asset di Youngtimers Classics. Da una parte quindi Garage Italia, società di customizzazione di automobili da collezione e content marketing fondata da Lapo Elkann e che opera attraverso il suo iconico flagship store a Milano, dall’altra Youngtimers Classics, piattaforma per il commercio e il finanziamento di auto da collezione originariamente fondata da Adam Lindemann e da Izabela Depczyk.

A livello di governance, Adam Lindemann rimarrà presidente della Youngtimers AG in Svizzera e della Youngtimers Classics negli Stati Uniti, Izabela Depczyk e il delegato di YTME, Massimiliano Iuliano, entreranno a far parte del consiglio di amministrazione di Garage Italia, mentre invece Enrico Vitali, ex amministratore delegato di Garage Italia, si è dimesso dalla carica. A seguito dell’operazione Youngtimers manterrà la propria sede in Svizzera e raggrupperà le attività di sviluppo del mercato, produzione di contenuti e le attività di personalizzazione presso gli uffici milanesi di Garage Italia.

Nell’operazione hanno agito da advisor: BALEX Law (legale), Wenger Vieli & Co e Lenz & Staehelin (entrambi - Svizzera), Bird & Bird e Pedersoli Studio Legale (entrambi - Italia) and Moses & Singer (USA) come consulenti legali in diversi ruoli per le acquisizioni di YAC, Garage Italia Customs e gli assets di Youngtimers Classics.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti