Fragranze e strategie

Laura Biagiotti e Angelini Beauty lanciano un nuovo profumo per celebrare il golf

Roma Uomo Green Swing celebra la Ryder Cup del 2023, organizzata nel Marco Simone Golf Club della famiglia Biagiotti. Plà (Angelini Beauty): «È un inno al made in Italy»

di Chiara Beghelli

Lavinia Biagiotti Cigna con il nuovo profumo Roma Uomo Green Swing

3' di lettura

Impegno per l’ambiente, partiti politici, permessi per poter tornare a vivere (quasi) come prima della pandemia: non si mai parlato tanto di “green” come in questi complessi anni. Il verde è colore della natura, d’altra parte, e per esteso della rinascita, della vitalità, l’energia della “viriditas” come la intendeva anche Ildegarda di Bingen, mistica del XII secolo. Non è dunque un caso se anche per un profumo che segna una rinascita si è scelto il nome “Green”. Si tratta di Roma Uomo Green Swing, la piàù recente declinazione del profumo Roma Uomo firmato Laura Biagiotti, realizzata in licenza da Angelini Beauty, che evoca anche un altro verde, quello del campo del Marco Simone Golf & Country Club, 18 buche spettacolari a poca distanza dalla sede dell’azienda di moda, a Guidonia, in provincia di Roma, nate negli anni Novanta da un sogno di Laura Biagiotti e del marito Gianni Cigna, appassionati di golf come di arte antica e futurista.

Il golf, una nuova ispirazione per Roma

Dopo gli Open d’Italia, in programma dal 2 al 5 settembre, il Marco Simone ospiterà nel 2023 la Ryder Cup, il più importante evento internazionale di golf e terzo evento sportivo più seguito nel mondo dopo i Mondiali di calcio e le Olimpiadi. Rimandato di un anno a causa della pandemia, inizia ora a essere evocato e celebrato anche con la nuova fragranza: «Si tratta di una nuova declinazione di Roma, quella sportiva, che finora non avevamo raccontato con i nostri profumi - spiega Lluis Plà, amministratore delegato di Angelini Beauty, nel giardino verde e fiorito di ortensie della residenza di Lavinia Biagiotti, al vertice dell’azienda e presidente del Marco Simone -. Con questa fragranza così fresca e verde, appunto, vogliamo rivolgerci anche a una nuova fascia di consumatori più giovani, a uomini che amano lo sport , la vita attiva, il movimento. Lo swing, appunto».

Loading...

Nell’antica cappella che faceva parte del castello-residenza della famiglia Biagiotti, il percorso olfattivo di Roma Uomo Green Swing conduce attraverso le note frizzanti del bergamotto di Calabria, quelle sorprendenti e intense delle foglie di violetta, il classico vetiver, l’elegante legno di cedro, il cardamomo - la terza spezia più costosa al mondo dopo zafferano e vaniglia, coltivata in modo sostenibile in Guatemala - , la fava tonka, il basilico, il geranio, la mela cotogna, scelte dal naso Daphne Bugey, di Firmenich, in una combinazione che piacerà anche alle donne.

L’incontro di due aziende di famiglia

I profumi sono stati sempre un punto di forza per Laura Biagiotti, lei stessa un’appassionata collezionista di fragranze. E proprio tramite Laura Biagiotti Parfums, con il bestseller Roma, lanciato nel 1988, l’azienda sostenne il restauro della cordonata del Campidoglio nel 1997, in uno dei primi atti di mecenatismo di moda. Nel 2015 la licenza dei profumi passa ad Angelini Beauty, ramo della holding romana da 1,6 miliardi di fatturato nel 2019, un accordo nato da una comune visione dell’imprenditoria: «Biagiotti e Angelini sono due aziende di famiglia che si sono incontrate e che credono nel vero made in Italy - prosegue Plà -. Noi produciamo profumi interamente in Italia, a partire dalle fragranze, di Icr, fino alle boccette di Bormioli. Abbiamo in portafoglio anche altri profumi di aziende di moda italiane (Trussardi e Blumarine, ndr) e vogliamo essere ambasciatori dei profumi italiani nel mondo».

Lluis Plà, ad Angelini Beauty

“Roma” regalato al G7, e l'importanza di prendersi cura di sé

Anche per questo il profumo Roma e Roma Uomo sono stati di recente consegnati come dono ufficiale dal presidente del Consiglio Mario Draghi agli ospiti del G7 in Cornovaglia. La Germania, i Paesi dell’Est Europa, la Russia, sono i primi mercati per le vendite delle fragranze Biagiotti. «Finalmente stiamo vedendo dei segnali positivi per le vendite di profumi - aggiunge l’ad -. Lo dico con prudenza, perché la pandemia non è ancora finita, ma ci avviciniamo a chiudere il secondo semestre del 2021 con circa gli stessi numeri del primo del 2019, dunque pre-Covid», un anno che si chiuse con un fatturato consolidato di circa 107,5 milioni e una produzione di 24 milioni di pezzi.

Le vendite sono sostenute anche da una rinnovata fiducia dei consumatori: «Certo, facciamo business, ma produciamo anche qualcosa che fa stare bene le persone, trasmette loro gioia - spiega Plà -. Anche per questo chi prova Green Swing trova nei punti vendita la possibilità di fare una piccola, divertente esperienza, cioè tirare un colpo di golf. È un messaggio importante, soprattutto dopo il periodo di lockdown. Non bisogna trascurarsi, anche se potrebbe essere una tentazione. Bisogna prendersi cura di sé e del proprio aspetto, anche di fronte a uno schermo, in modo da sentirci bene. Anche così si può contribuire alla ripartenza».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti