ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùContratti

Lavanderie industriali, i sindacati chiedono 200 euro di aumento

Presentata l’ipotesi di piattaforma per il rinnovo del contratto che scade a fine anno e riguarda 20mila addetti e circa mille imprese

di Cristina Casadei

1' di lettura

I lavoratori delle lavanderie industriali chiedono 200 euro di aumento complessivo. A fine anno scade il contratto nazionale di lavoro del settore dove sono occupati 20mila lavoratori e i sindacati hanno già pronta la piattaforma sindacale in cui chiedono un aumento di 200 euro per il triennio 2023-2025. Mentre le imprese, un migliaio circa, stanno attraversando una fase di forte pressione per via dell’aumento esponenziale delle bollette in questo settore altamente energivoro, Filctem, Femca e Uiltec aprono le assemblee dei lavoratori per avere il mandato ad avviare la rivendicazione. Sempre per la parte economica i sindacati richiedono anche un aumento dell’elemento perequativo per farlo passare dagli attuali 260 a 500 euro annuali.

Per quanto riguarda il welfare contrattuale la richiesta dei sindacati è di innalzare al 2.5% il contributo aziendale al fondo previdenziale Previmoda, mentre sul fondo sanitario di settore Fasiil la richiesta di portare a 12 euro il contributo mensile a carico delle imprese.

Loading...

Per la parte normativa la richiesta dominante riguarda la maggiore partecipazione e il coinvolgimento dei sindacati nelle decisioni che riguardano l’organizzazione del lavoro, l’innovazione tecnologica e l’occupazione. Per contrastare il lavoro nero viene invece richiesto di rafforzare l’Osservatorio Nazionale Legalità rendendo strutturale la collaborazione con l’Ispettorato Nazionale del Lavoro, mentre sul fronte della bilateralità si richiede la costituzione di un Organismo paritetico nazionale HSE per incentivare la prevedenzione sulla salute e sicurezza.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti