Lavorare è studiare

Lavorare è studiare. Dieci mosse per un apprendimento continuo davvero efficace

a cura di Alberto Annicchiarico

default onloading pic


2' di lettura

Imparare, per sempre. Oggi non è più possibile considerare conclusa la fase dell’apprendimento al periodo scolastico. Finiti gli studi bisogna continuare a studiare. Solo così il lavoratore può legittimamente aspirare a migliorare la propria posizione e, nel caso, a vedersi riconosciute maggiori chance per un rapido ricollocamento. E fin qui, nulla di particolarmente nuovo. Il più è riuscire a organizzare i propri tempi di vita e lavoro. Anche per questo serve darsi una certa disciplina. Ne parla Luca Foresti, amministratore delegato del Centro Medico Santagostino e contributor del blog Econopoly - Il Sole 24 Ore, in un post dal titolo “Lavorare è studiare. Dieci mosse per un apprendimento continuo davvero efficace”.

«Se un tempo la vita consisteva in due fasi, l'apprendimento e poi il lavoro, oggi - scrive Foresti - la vita consiste in una fase sola: apprendimento e esperienza concreta sempre. I ragazzi a scuola devono alternare l'apprendimento con esperienze lavorative (scelta che incrementa in modo consistente la loro capacità di entrare poi nel mondo del lavoro). E chi ha finito gli studi formali deve continuamente imparare, per tutta la vita. La quota di tempo che deve essere dedicata all'apprendimento è più grande di quella dedicata al lavoro (inteso qui in senso lato come azioni che creano valore per gli altri)».

«Mentre nelle istituzioni formalmente deputate a questo l'apprendimento è guidato (e in questo sta una parte dei problemi di scuola e università) dopo non si ha più nessuna guida e quindi si è costretti a creare un proprio percorso. Ciò che le aziende offrono come apprendimento è solo parziale e spesso non risponde alle esigenze di conoscenza della persona, dove ovviamente ognuno è diverso dall'altro».

«Ho trovato spesso grandi difficoltà ad affrontare il problema. Provo qui a indicare quelle che sono le regole che seguo ormai da tanti anni con buona efficacia...». (continua a leggere su Econopoly)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti