ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùwelfare

Lavoro e pensioni, dalla Cig per le partite Iva all’assegno unico per i figli: 10 novità in arrivo con la Manovra

Sgravi sulle assunzioni, tagli al cuneo, Cig, assegno unico per i figli: le sole misure sul lavoro della legge di Bilancio valgono 7-8 miliardi, dei 40 complessivi

di Marco Mobili e Marco Rogari

Manovra, ecco le principali novità per famiglie, lavoratori e imprese

Sgravi sulle assunzioni, tagli al cuneo, Cig, assegno unico per i figli: le sole misure sul lavoro della legge di Bilancio valgono 7-8 miliardi, dei 40 complessivi


2' di lettura

Per lavoro, famiglie e fisco la manovra 2021 prevede una serie di novità: dalle prime misure per gestire l’uscita dai sussidi emergenziali dopo il 31 marzo 2021 all’assegno unico per le famiglie, passando per la conferma del taglio al cuneo (fino a 100 euro netti al mese) e le partite Iva. Le sole misure sul lavoro valgono 7-8 miliardi, dei 40 complessivi della manovra. Ecco le principali novità in arrivo, riassunte in 10 punti.

1. Sgravi alle assunzioni
Arriva la decontribuzione al 100% per le aziende che assumono lavoratori under 35 e per quelle che assumono donne disoccupate, potenziando l’attuale incentivo (parziale) previsto nel 2012 dalla legge Fornero.

Loading...

2. Taglio al cuneo fiscale
Viene reso strutturale l’incremento fino a 100 euro netti al mese a favore dei 16 milioni circa di lavoratori con reddito entro i 40mila euro.

3. Altre 12 settimane di Cig
Estesa la rete di protezione sociale per le imprese e i lavoratori. La cassa integrazione Covid, gratuita per tutte le aziende, viene incrementata di altre 12 settimane. Sì anche al rifinanziamento della cig per cessazione per gli anni 2021-2022.

4. Blocco dei lincenziamenti fino al 31 marzo
La manovra estende il blocco dei licenziamenti per motivi economici fino al 31 marzo, confermando tuttavia alcune eccezioni

5. Contratti a termine
Fino al 31 marzo resta la deroga alle causali del dl Dignità su rinnovi e proroghe dei contratti a tempo.

6. Autonomi e partite Iva
Viene introdotto un ammortizzatore sociale, da 250 fino a 800 euro, in via sperimentale per il triennio 2021-2023 per i circa 300mila autonomi della gestione separata Inps. L’idea del governo è rendere strutturale la misura e allargarla a tutti i lavoratori autonomi e professionisti, ordinisti e non. Per tutte le partite Iva, viene istituito un fondo da 1 miliardo per l’esonero contributivo parziale nel 2021

7. Politiche attive
Primo finanziamento del piano nazionale delle politiche attive e della “Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori” (Gol). L’assegno di ricollocazione torna a disposizione dei disoccupati percettori di Naspi da almeno 4 mesi e dei lavoratori in cig

8. Contratto di espansione e salvaguardia esodati
Lo scivolo per chi è a 5 anni dalla pensione di vecchiaia o anticipata può essere utilizzato anche dalle imprese con oltre 250 addetti. Per le aziende con più di mille dipendenti c’è l’obbligo di procedere a una assunzione ogni tre uscite, ma in cambio si potrà beneficiare di 12 mesi in più di “sconto” Naspi (oltre ai 24 mesi “canonici”).Via libera alla nona salvaguardia degli esodati. Proroghe “light” pure per opzione donna e Ape sociale. Sconto Imu e Tari per i pensionati all’estero.

9. Congedo paternità e assegno unico
Arriva l’assegno unico universale, unendo in un unico strumento, di cui potranno beneficiare anche gli autonomi, tutti i contributi che vengono riconosciuti ai genitori con figli. Sì anche alla proroga dell’assegno di natalità. Il congedo di paternità sale nel 2021 da 7 a 10 giorni

10. Rientro lavoratori qualificati
Sì anche all’estensione degli incentivi fiscali in favore dei lavoratori altamente qualificati rientrati in Italia prima del 2020 e già iscritti all’Aire (dovranno versare un contributo del 10% o del 5% del reddito imponibile a seconda del numero di figli)

Riproduzione riservata ©
  • default onloading pic

    Marco Rogarivicecaporedattore

    Luogo: Roma

    Lingue parlate: italiano, francese

    Argomenti: conti pubblici, previdenza, politiche del welfare, pubblica amministrazione, attività parlamentare

  • Marco MobiliVice caporedattore

    Luogo: Roma

    Lingue parlate: inglese

    Argomenti: Politica economica, fisco, guardia di finanza, agenzie entrate, attività parlamentare

Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti