La fotografia

Lavoro, Istat: a novembre tasso disoccupazione in calo al 9,2%, +494mila occupati su anno

Gli occupati a novembre 2021 tornano sopra quota 23 milioni, per la prima volta dall’inizio della pandemia. In calo gli inattivi

(imagoeconomica)

2' di lettura

A novembre 2021 gli occupati sono cresciuti di 64mila unità su ottobre e di 494mila unità su novembre 2020. Il tasso di disoccupazione è sceso al 9,2% nel complesso. Calano anche gli inattivi. Lo rileva l’Istat sottolineando che l’occupazione è cresciuta di 700mila unità su gennaio 2021 mentre è ancora inferiore al periodo pre pandemia (febbraio 2020) di 115mila unità. La crescita dell’occupazione sul mese (+0,3%) ha riguardato uomini e donne, dipendenti a termine e autonomi, persone tra i 25-34 anni e ultra 50enni. Il tasso di occupazione sale al 58,9% (+0,2 punti).

In calo inattivi tra 15 e 64 anni

A novembre il calo del numero di inattivi tra i 15 e i 64 anni (-0,3%, pari a -46mila unità rispetto a ottobre) coinvolge uomini, donne e individui con almeno 25 anni di età. Il tasso di inattività scende al 35,0% (-0,1 punti). Rispetto a novembre 2020, diminuisce sia il numero di persone in cerca di lavoro (-2,2%, pari a -53mila unità), sia l'ammontare degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-4,6%, pari a -633mila), valore quest'ultimo che era aumentato in misura eccezionale all'inizio dell'emergenza sanitaria.

Loading...

Occupati superano 23 milioni, prima volta da pandemia

Gli occupati a novembre 2021 tornano sopra quota 23 milioni, per la prima volta dall’inizio della pandemia. Stando ai dati Istat nel mese grazie a 64mila unità in più su ottobre si è raggiunta quota 23.059,000 occupati. A febbraio 2020 gli occupati risultavano 23.174.000.

Tasso disoccupazione giovani a novembre cala al 28%

Il tasso di disoccupazione dei giovani tra i 15 e i 24 anni cala a novembre di 0,2 punti su ottobre e di 2,7 punti su novembre 2020 fissandosi al 28%. Il tasso di occupazione in questa fascia di età è al 18% con un calo di 0,3 punti su ottobre e un aumento di 1,4 punti su novembre 2020. Gli occupati in più su novembre 2020 tra i 15 e i 24 anni sono 80mila. Cresce anche il tasso di occupazione tra i 25 e i 34 anni al 63,5% con +0,1 punti sul mese e +3,8 punti sull’anno mentre gli occupati sono 8mila in più sul mese e 212mila in più sull’anno. Il tasso di occupazione nella fascia tra i 35 e i 49 anni è al 73,6% con un calo di 0,1 punti sul mese e un aumento di 1,1 punti sull’anno. Nella fascia 50-64 anni si ha un tasso di occupazione a novembre del 61,3% con un aumento di 0,7 punti su ottobre e di 1,5 punti su novembre 2020.

Ue-19: Eurostat, disoccupazione ancora giù, 7,2% a novembre

La disoccupazione non cala solo in Italia. Secondo quanto reso noto da Eurostat, prosegue anche nell’eurozona: a novembre è scesa al 7,2% (dal 7,3% di ottobre). In diminuzione anche nell’Ue nel suo insieme, al 6,5% (dal 6,7% di ottobre). Un anno prima, nel novembre 2020, era rispettivamente all’8,1% e al 7,4%. In Italia tuttavia la disoccupazione al 9,2% resta ai livelli più alti in Ue dopo Spagna e Grecia (entrambe in calo al 14,1% e 13,4%).

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti