DEGUSTAZIONI

Le Anteprime di Toscana: si parte con la Collettiva Regionale e il Chianti

di Mauro Giacomo Bertolli


default onloading pic

4' di lettura

E' iniziata a Firenze la settimana delle Anteprime di Toscana: i primi 2 giorni riservati solo a giornalisti, blogger e buyer, per poi passare dal 10 febbraio anche ad eventi aperti al pubblico. Venerdì 8 e sabato 9 febbraio si è tenuto Buy Wine, manifestazione in cui si incontrano produttori e buyer.

Mauro Giacomo Bertolli (Foto di Alessandro Fibbi)

I° Giornata – sabato 9 febbraio – PrimAnteprima (Anteprima Collettiva Regionale)
E' uno dei miei appuntamenti preferiti, in cui alla Fortezza da Basso si possono assaggiare i vini dei produttori associati ai Consorzi di quelle che io chiamo le “piccole denominazioni”, in questo caso 10: Carmignano, Colline Lucchesi, Maremma Toscana, Montecarlo di Lucca, Montecucco, Orcia, Pitigliano e Sovana, Terre di Pisa, Val di Cornia e Valdarno. E' un peccato che quest'anno non abbia partecipato il Consorzio Vini Cortona. Di seguito qualche segnalazione dei vini di alcuni dei piccoli consorzi, per le quali ringrazio anche gli amici e colleghi Antonio e Maurizio.

Valdarno di Sopra
Toscana IGT Rosso Pinot Nero (BIO) 2016 – Podere La Madia (dovrei parlare dei vini DOC, ma questo Pinot Nero è proprio buono)
Valdarno di Sopra Sangiovese Riserva Castello di Montozzi 2016 – Migliarina e Montozzi
Valdarno di Sopra DOC Pratomagno Rosso Riserva Isei 2015 – Campo del Monte
Valdarno di Sopra Sangiovese Vigna dell'Impero (campione di botte) 2016 – Tenuta Sette Ponti
Valdarno di Sopra Sangiovese Boggina (BIO) 2016 – Petrolo
Valdarno di Sopra Rosso Borrigiano (BIO) 2017 – Il Borro
Valdarno di Sopra DOC Vigna Ruschieto BIO – La Salceta

Barco Reale di Carmignano, Carmignano e Vin Santo del Carmignano
Carmignano Riserva Trefiano 2015 – Capezzana
Carmignano 2016 – Podere Allocco
Carmignano Poggilarca 2016 – Tenuta Artimino

Colline Lucchesi
Colline Lucchesi Tenuta di Valgiano 2015 – Tenuta di Valgiano
Colline Lucchesi Casa e Chiesa 2016 – Tenuta Lenzini


Orcia
Orcia Sangiovese La Mannella 2016 – Il Poggio
Orcia Rosso Leone Rosso 2016 – Donatella Cinelli Colombini

Montecucco
Montecucco Sangiovese Maciarine 2015 – Le Maciarine
Montecucco Sangiovese Sottocasa 2015 – Poderi Firenze

II° Giornata – Domenica 10 febbraio – Chianti Lovers
La seconda giornata è «Chianti Lovers», anteprima del Consorzio Vino Chianti, per il secondo anno consecutivo condivisa con un altro consorzio, il Consorzio di Tutela del Morellino di Scansano. Presenti anche i vini delle aziende dei Consorzi di Sottozona: Rufina, Colli Fiorentini, Colli Senesi, Colli Aretini, Montalbano, Colline Pisane e Montespertoli. Edizione di grande successo, con 4mila visitatori, 150 aziende – enorme crescita rispetto alle 100 dello scorso anno – e 400 tra giornalisti e blogger accreditati (mi dicono anche influencer, categoria che per me nel vino fa più danni che la grandine a luglio) .

“Abbiamo iniziato il 2019 - ha commentato presidente del Consorzio Giovanni Busi - con una festa per il mondo produttivo, per gli operatori del settore e per tutti gli amanti di questo eccellente prodotto. Siamo stati il primo Consorzio in Toscana a decidere di aprire al grande pubblico questo appuntamento e la scelta si è rivelata vincente, oggi è diventata una importantissima occasione di promozione per la nostra Denominazione. E' un bel segnale che arriva soprattutto dal mercato nazionale e che rafforza l'attenzione che ci riservano da tempo gli operatori internazionali. Una scelta strategica in vista dei prossimi appuntamenti promozionali in giro per il mondo”.

Presente anche il console americano, Benjamin V.Wohlauer. “Gli americani - ha detto - amano la Toscana, soprattutto il cibo e il vino. Quest'anno il consolato festeggia il bicentenario della presenza diplomatica americana a Firenze ed quindi è importante ricordare anche il rapporto storico tra i nostri paesi nell'ambito del vino. Il nostro terzo presidente, Thomas Jefferson è stato un grande estimatore dei vini toscani, ha importato tantissimi vini dalla zona Chianti e da allora il mercato americano è uno dei più importanti per i vini toscani, sopratutto del Chianti. Un mercato fondamentale anche per gli investimenti che arrivano dalla Toscana nel nostro settore vinicolo. C'è quindi uno scambio e un rapporto economico che continua e che è nato più di 200 anni fa”.

In degustazione vi erano i Chianti base dell'annata 2018, alcuni Chianti base da sottozone dell'annata 2017, i Chianti Superiore dell'annata 2017 ed infine i Chianti Riserva 2016. Per il Morellino di Scansano vi era in degustazione l'annata 2018 e le Riserve 2016. Non sono riuscito ad assaggiare tutti i vini, ma almeno l'80% si: di seguito le mie segnalazioni.

Qualche considerazione sulle annate: la 2018 sembra interessante, con qualche problema dovuto in alcune zone alla peronospora e a maturazioni veloci del Sangiovese, che non tutti i produttori hanno interpretato nel modo migliore.
L'andamento medio è comunque più che soddisfacente.L'annata 2017 non è di facile comprensione: vi sono cose molto positive ma faccio fatica a individuare una linea generale. La Riserva 2016 sembra destinata a dare grandi soddisfazioni: freschezza, frutto, presenza, eleganza e via così.

I Chianti Rufina, seppur tutti sopra la sufficienza, non mi hanno del tutto convinto, a causa di eccessive note erbacee. Non mancano naturalmente piacevoli eccellenze. Per quanto riguarda i Morellino di Scansano, continua il costante miglioramento di anno in anno, con vertici di piacevolezza assoluta, soprattutto sulle riserve.

CHIANTI DOCG 2018
Fattoria L'Arco – Principe del Sole
Fattoria Montellori
Fattoria Casalbosco – Chianti di Casalbosco
Buccia Nera - Guarniente
Cantina Gentili – Poggio Spino
Casa di Monte
Castello di Oliveto
Castelvecchio in San Casciano Val Pesa – Santa Caterina
Fattoria Montereggi
Cantine Leonardo da Vinci
Camperchi
Fattoria Lavacchio

CHIANTI SUPERIORE DOCG 2017
Castello del Trebbio
Tenute San Fabiano/Conte Borghini Baldovinetti de' Bacci – Etichetta Nera

CHIANTI RUFINA DOCG 2017
Fattoria Il Lago
Frascole

CHIANTI DOCG RISERVA 2016
Fattoria Lavacchio
Tenuta di Morzano
Chianti Colli Senesi Riserva 2016 – Pietraserena
Chianti Colli Senesi Riserva 2016 – Poggio del Moro
Chianti Colli Fiorentini Riserva 2016 – La Querce

CHIANTI RUFINA DOCG RISERVA 2016
Villa Travignoli – Tegolaia
Marchesi Gondi-Pian dei Sorbi
Marchesi Frescobaldi-Nipozzano
Fattoria Il Lago

MORELLINO DI SCANSANO DOCG 2018
Monterò
Frescobaldi
Terre dell'Etruria

MORELLINO DI SCANSANO DOCG 2018
Bruni
Alberto Motta
Fattoria Le Pupille
Val di Toro
Villa Patrizia
Col di Bacche Terenzi
E domani passeremo al Chianti Classico.

    Loading...

    Newsletter

    Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

    Iscriviti
    Loading...