ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùBev

Le auto elettriche sono noiose? Skoda dice di no con la Enyaq iV vRS Coupè

Il brand boemo aggiunge una variante più grintosa con due motori e la trazione integrale per un’autonomia complessiva di oltre 500 chilometri

di Corrado Canali

3' di lettura

Skoda lamcia una versione ada alet prestazioni della sua elettrica. Debutta infatti Enyaq iV vRS, destinata a diventare quando sarà in vendita nel corso del 2023, il modello di punta della gamma del Coupè, ma forse anche la versione più modello più pratico della Volkswagen ID 4,6 GTX. Oltre ad ampliare ulteriormente la gamma ad alte prestazioni di Skoda. Per l’ultima arrivata è previsto uno schema a due motori, uno per assale, che servono a garantire non soltanta la trazione integrale, ma anche un livello di potenza di sistema di ben 200 kW di potenza a cui si aggiungono un potenziale dinamico pari a 260 Nm di coppia.

Un cx di 0,26 per prestazioni di livello

Passando alle di prestazioni, va detto che lo 0-100 kmh si ottiene in 4,6 secondi e la velocità massima di 180 kmh, 20 kmh in più della Enyaq standard. Grazie a un'aerodinamica efficiente che vale un coefficiente aerodinamico, il CX di 0,26, il nuovo suv a batteria dichiara in aggiunta un'autonomia di oltre 500 km. Come tutte le Skoda RS, anche la Enyaq RS iV prevede una configurazione specifica, che passa da un assetto ribassato di 15 mm all'anteriore e di 10 mm al posteriore con delle sospensioni di tipo sportivo che fanno parte della dotazione di serie.

Loading...

Cerchi da 20 o 21 pollici e anche le minigonne

L'immagine più grintosa della vettura è completata da grandi cerchi da 20 o 21 pollici e da finiture ad hoc come la cornice della calandra che è in nero lucido, così come i contorni dei finestrini, le calotte degli specchietti retrovisori e il diffusore posteriore, oltre allo scudetto e al nome. Lo spoiler anteriore propone degli accenti in colore nero a cui si aggiungono fra l’altro le tipiche minigonne laterali che sono verniciate in colore con la carrozzeria e il catarifrangente rosso in corrispondenza del paraurti posteriore ma che si estende per tutta la larghezza.

Un abitacolo con un’atmosfera più sportiva

Completano il quadro i loghi specifici e, dal punto di vista delle dotazioni, gruppi ottici anteriori Matrix Led e le luci di coda full Led. Senza dimenticare la specifica livrea verde. Passando all’abitacolo, a tinte prevalentemente scure, ricrea intorno a chi guida un'atmosfera più sportiva che si traduce in finiture con effetto carbonio sul cruscotto e sui pannelli delle porte, in una pedaliera di alluminio e per sedili con appoggiatesta integrati rivestiti di pelle sintetica, con dei profili in colore lime e della cuciture a contrasto. Un ambiente che è piuttosto caratterizzante.

Tre diverse modalità di guida selezionabili

La dotazione di serie include il climatizzatore a tre zone, l'illuminazione a Led anche per la plancia e la ricarica wireless per lo smartphone. Tra le modalità di guida selezionabili, oltre ai profili che sono del tutto predefiniti Eco, Comfort, Normal e Sport, c'è quella specifica che è stata denominata Traction, pensata per la guida su strade non asfaltate e che offre una trazione integrale costante fino alla velocità di 20 kmh. la nuova Enyaq RS iV si va ad aggiungere così ad una gamma che nei prossimi anni che verrà affiancata da nuove proposte elettriche.

Skoda a guida autonoma offerte on demand?

Per il futuro si ipotizzano anche delle Skoda a guida autonoma che verranno offerte soltanto sulla base di una sottoscrizione mensile o destinate ai servizi di car sharing e ride hailing. In generale come è noto c’è una chiara tendenza ad abbandonare l'auto di proprietà, fanno sapere ai vertici del brand boemo in favore specificatamente dell'utilizzo on demand. Anche Skoda, dunque, come del resto molti altri costruttori non intende perdere l’occasione di seguire una sorta di tendenza che in futuro potrebbe avere un potenziale enorme in termini di vendite.

Un’analoga iniziativa sarà presa dal gruppo Vw

L’iniziativa si inserisce in una strategia a più ampio respiro di tutto il gruppo Volkswagen che, infatti, punta a sfruttare le potenzialità della guida autonoma su un nuovo filone di mercato dedicato in particolare alla mobilità on demand. Si dovrebbe iniziare al più tardi nel 2025 con la ID. Buzz in versione autonoma: ma non è chiaro se anche la Skoda intenda entrare nel nuovo business con versioni ad hoc per modelli venduti anche ai privati, ma con un livello che sarà di assistenza alla guida molto inferiore o, invece, punta ad offrire delle vetture del tutto specifiche.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti