la giornata dei mercati

Wall Street torna in area record, Milano strappa un finale in rialzo (+0,16%) grazie a Leonardo

Sul fronte dei vaccini anti-Covid la situazione è in rapida evoluzione ma sui mercati resta la cautela per una ripresa economica che procede a passo lento. Euro sale a 1,21 dollari, spread in area 115 punti

di Chiara Di Cristofaro e Enrico Miele

La Borsa, gli indici di oggi 3 dicembre 2020

Sul fronte dei vaccini anti-Covid la situazione è in rapida evoluzione ma sui mercati resta la cautela per una ripresa economica che procede a passo lento. Euro sale a 1,21 dollari, spread in area 115 punti


2' di lettura

La Borsa di Milano piazza un finale in leggero rialzo in un quadro generale debole per i listini azionari europei complice l'incertezza su tre dossier rilevanti per i mercati finanziari: gli accordi tra i Paesi Opec+ sulle soglie produttive di greggio da gennaio 2021, l'intesa commerciale sulla Brexit tra Regno Unito e Ue, il pacchetto di aiuti anti crisi in discussione al Congresso americano. Il buon andamento di Wall Street sempre da record e con il Dow Jones oltre 30mila punti e le richieste in calo di sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti ha comunque consentito di limitare il passivo per i principali indici. Il Ftse Mib è salito dello 0,16%.

Usa, calano richieste sussidi disoccupazione

Negli Stati Uniti, il numero dei lavoratori che per la prima volta hanno richiesto i sussidi di disoccupazione, nella settimana terminata il 28 novembre, è diminuito di 75mila unità a 712mila, secondo quanto riportato dal dipartimento del Lavoro. Le attese erano per un dato a 780mila mentre il dato della settimana precedente è stato rivisto da 778mila a 787mila. Nel pieno della pandemia, il dato sulle nuove richieste settimanali era arrivato fino a 6,9 milioni di unità.

Loading...
Andamento Piazza Affari FTSE Mib
Loading...

A Milano deboli i petroliferi, scatta Leonardo

A Piazza Affari sono rimasti indietro per tutta la seduta i titoli del comparto petrolifero, appesantiti dalla debolezza del petrolio, mentre proseguono i colloqui all'Opec per decidere sui tagli alla produzione.

Si riscatta Atlantia, con il cda che ha comunicato che la cordata di Cdp, Blackstone e Macquarie non è ancora in grado di presentare un'offerta per Aspi. Il cda tornerà a riunirsi entro metà dicembre per convocare l'assemblea straordinaria entro metà gennaio per la scissione parziale di Aspi. Se arrivasse un`offerta da Cdp o altri, il Cda sarà pronto ad esaminarla.

Dopo la debolezza della vigilia, si sono mosse in ordine sparso le banche, con Unicredit in lieve rialzo assieme a Bper e Banco Bpm. Gli acquisti si sono concentrati su Moncler e Leonardo.

E19, in calo l'indice Pmi servizi a novembre

L’Indice Pmi Ihs Markit dell’attività terziaria dell’Eurozona è diminuito notevolmente a novembre, scendendo a 41,7 da 46,9 di ottobre ma sale rispetto al 41,3 della stima flash. «Posizionandosi - si legge nel comunicato diffuso da Ihs Markit- al di sotto della soglia di non cambiamento di 50,0 per il terzo mese consecutivo, l’indice ha segnalato la più forte contrazione dell’attività terziaria da maggio». L'indice della produzione composita si attesta a novembre a 45,3 rispetto a quota 50 di ottobre «ma in leggero rialzo rispetto alla recente stima flash (45,1)».

L'euro/dollaro si spinge sopra quota 1,21, con la divisa unica che così ha superato la resistenza in area 1,2080. La rottura, sottolineano gli analisti di Mps Capital Services, «assume una valenza importante se verrà confermata alla fine del mese». Inoltre, il tasso di cambio nominale contro i 38 principali partner commerciali dell’Eurozona (la misura monitorata dalla Bce per valutare l’eccessiva forza dell’euro) «è tornato sui livelli di settembre, in cui vi erano stati forti moniti verbali da parte di diversi membri, tra cui Lane». Debole, invece, la sterlina alla luce dell’assenza di risvolti positivi dalle negozazioni, quando manca meno di un mese alla scadenza del periodo transitorio.

(Il Sole 24 Ore - Radiocor)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti