ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa giornata dei mercati

Il recupero di venerdì non basta, Milano -1,4% nella settimana turbolenta della Fed

Nell'ultima seduta dell'ottava Piazza Affari aveva chiuso in testa all'Europa (+2,1%) con la febbre da Opa e il blitz di Agricole su Bpm. Spread a 166 punti, euro ai minimi da maggio 2020 sul dollaro

di Stefania Arcudi

Aggiornato alle 19.40

La Borsa, gli indici dell'8 aprile 2022

4' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) – Il parziale recupero di venerdì, con gli investitori che hanno provato a lasciarsi alle spalle i messaggi "hawkish" della Federal Reserve sui tassi d'interesse, il lockdown di Shanghai per frenare i contagi da Covid e le nuove sanzioni nei confronti della Russia per tentare di fermare la guerra in Ucraina, non è bastato a riportare in positivo il bilancio settimanale di Piazza Affari (+2,1% il Ftse Mib venerdì con il risiko bancario di nuovo in primo piano, ma -1,4% nell'ottava e -9,2% da inizio anno).

Andamento a due velocità nel resto del Vecchio Continente: Parigi -2% nella settimana e -8,5% da inizio anno, e Francoforte -1,1% nei 5 giorni e -10,1% nel 2020. Sorte migliore per Londra (+1,7%) e Madrid (+1,2%). Da segnalare che la Borsa di Mosca ha chiuso l'ottava a -6% per quanto riguarda il Moex, denominato in rubli, ma cede il 31,5% nel 2022, a causa del tonfo subito all'inizio dell'invasione russa in Ucraina. In Europa settimana negativa per le auto (-2,9%) e le banche (-2%), a cui non è bastato il rally di venerdì, mentre i titoli del settore sanità hanno premuto sull'acceleratore (+6,2%).

Loading...

Wall Street chiude contrastata. Il Dow Jones sale dello 0,40% a 34.722,44 punti, il Nasdaq perde l’1,34% a 13.711,00 punti mentre lo S&P 500 cede lo 0,26% a 4.488,49 punti.

A Piazza Affari l’ottava è stata negativa anche a causa dell'allargamento dello spread tra i rendimenti di BTp decennali e Bund di pari scadenza, che è salito nella settimana a 166 punti, contro i 153 di una settimana fa e i 136 di fine 2021, mentre il rendimento dei titoli decennali italiani è volato al 2,37%, contro il 2% di una settimana fa e l’1,18% di fine 2021. Per quanto riguarda i titoli, in Italia il comparto bancario (-3,1%) ha segnato la performance peggiore, mentre le utility (+3,9%) la migliore. Sul Ftse Mib, su base settimanale i rialzi maggiori sono stati quelli di Atlantia (+18,1%), Banco Bpm (+11,1%) e A2a (+9,4%), mentre i ribassi più sostenuti sono stati quelli di Interpump (-11,5%) e St (-9,4%).

Venerdì sprint di Banco Bpm con la febbre da Opa

A Piazza Affari torna di colpo d'attualità il risiko bancario con l'ingresso di Credit Agricole nel capitale di Banco Bpm, una mossa che ha subito riacceso gli acquisti sulla banca milanese. In rialzo anche gli altri istituti di credito, da Banca Pop Er a Unicredit. Sempre protagonista la holding Atlantia con la volontà della famiglia Benetton di respingere l'interesse dei fondi infrastrutturali e di valutare un riassetto complessivo in asse con Blackstone tramite una mossa che, secondo indiscrezioni di stampa, potrebbe arrivare già a cavallo delle festività pasquali. Ancora in discesa la tlc Telecom Italia dopo che il consiglio di amministrazione ha rifiutato a Kkr l'accesso a una due diligence finalizzata a una offerta vincolante per il gruppo. Bene il lusso con Moncler grazie alla valutazione degli analisti di Barclays che assegnano la raccomandazione "overweight" ritenendolo un titolo difensivo nel contesto attuale, mentre fuori dal listino principale accelerano Anima Holding, di cui Banco Bpm ha quasi il 20%, e la Banca Pop Sondr.

Bene assicurazioni e titoli dell'auto

Venerdì seduta positiva anche il comparto assicurativo, con Unipol in luce e Generali che resta sotto i riflettori con gli occhi puntati sul contro-piano messo a punto da Francesco Gaetano Caltagirone per il Leone. Per altro, l’amministratore delegato Philippe Donnet è tornato a difendere il piano presentato lo scorso dicembre definendolo "ambizioso e credibile", "il miglior piano possibile per Generali" e "in grado di garantire dividendi forti e crescenti ogni anno". Tra le banche, che come detto hanno finito tutte in territorio positivo, Banca Mediolanum ha trovato sostegno anche nei numeri sui volumi commerciali di marzo (il dato totale si è attestato a 1,266 miliardi nel mese e a 3,313 miliardi nel trimestre). In particolare, la raccolta netta totale si è attestata a 900 milioni di euro (contro i 911 milioni di febbraio e gli 885 milioni di marzo 2021), cifra che fa salire il dato dei primi tre mesi dell'anno a 2,378 miliardi (il 9% in più rispetto ai 2,188 miliardi del primo trimestre 2021). Tra i titoli dell’auto, Stellantis ha finito in rialzo, nel giorno in cui ha ceduto il restante 25% delle sue quote in Gefco al gruppo Cma Cgm, colosso mondiale nel settore dei trasporti e della logistica. Come ha spiegato il Ceo Carlos Tavares si trattava di un asset “non più strategico per l’azienda”.

Andamento Piazza Affari FTSE Mib
Loading...

Spread stabile a 166 punti, tasso sale a 2,37%

Venerdì chiusura stabile per lo spread tra BTp e Bund sul mercato secondario Mts dei titoli di Stato europei. Il differenziale di rendimento tra il BTp decennale benchmark (Isin IT0005436693) e il pari scadenza tedesco è indicato a fine seduta a 166 punti base, lo stesso valore registrato nel finale precedente. Sale ancora, invece, il rendimento del BTp decennale benchmark che ha segnato un'ultima posizione al 2,37% dal 2,34% del closing della vigilia.

La Banca centrale russa taglia a sorpresa tasso al 17%

La Banca centrale russa ha abbassato a sorpresa il suo tasso di riferimento base al 17 per cento. Lo ha comunicato l'Istituto monetario russo. In precedenza il tasso guida era stato alzato al 20% dopo l'approvazione delle prime sanzioni economiche da parte di Usa e Ue seguite all'invasione russa dell'Ucraina.

Mosca senza scossoni, rublo stabile

Chiusura in calo per la Borsa di Mosca, ma senza eccessivi scossoni, dopo che la Banca centrale russa ha abbassato a sorpresa i tassi. Il Moex, l'indice di riferimento denominato in rubli, ha finito in calo dell'1,62% a 2.592,72 punti, mentre il Rts, denominato in dollari, ha ceduto l'1,14% a 1.079,99 punti. Il rublo, che resta comunque ai livelli pre-guerra sotto 80 per un dollaro, ha ceduto l'1,2% sul biglietto verde (il cross dollaro/rublo è a 79,75) e ha guadagnato lo 0,2% sulla moneta unica (il cambio euro/rublo è a 86,719).

Petrolio poco mosso, euro a minimi in 2 anni su dollaro

Sul valutario, l’euro scivola sul biglietto verde ai minimi da maggio 2020 e passa di mano a 1,0879 (1,091 ieri). La moneta unica passa di mano sullo yen a 135,242 (135,2 alla vigilia), mentre il rapporto dollaro/yen è a 124,31. Il rublo resta a livelli pre guerra sotto quota 80 per un dollaro.
Poco mosso il petrolio: il future maggio sul Wti scende dello 0,1% a 96 dollari al barile, mentre la consegna giugno sul Brent cede lo 0,26% a 100,29 dollari.

Mercati, per saperne di più

I podcast con i dati e le analisi

Cosa sta accadendo alle Borse, qual è stato il fatto chiave della settimana? Andrea Franceschi, insieme ai colleghi della redazione Finanza e Risparmio, cura ogni settimana “Market mover”, un podcast disponibile su tutte le piattaforme ogni sabato mattina. Ascolta il podcast Market mover
Ogni giorno alle 18 puoi avere il punto sulla chiusura delle Borse europee con il podcast automatico creato con AI Anchor

La Borsa oggi in video

La redazione di Radiocor cura ogni giorno - dal lunedì al venerdì - un video con i dati fondamentali della giornata della Borsa di Milano, l’andamento dell’indice, un’analisi dei titoli in maggiore evidenza. Guarda i video

Le notizie per approfondire

Gli approfondimenti delle notizie di Finanza e Risparmio sono l’elemento distintivo di Mercati+, la sezione premium del Sole 24 Ore. Qui per scoprire come funziona e i servizi che offre.
Per gli aggiornamenti dei dati delle Borse ecco la sezione Mercati mentre per le notizie in tempo reale il rullo della sezione di Radiocor .
Infine, ecco la newsletter settimanale Market Mover


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti