Viaggi che ripartono

Canarie pronte a diventare destinazione Covid free

L’iniziativa del Gruppo Alpitour permetterà di soggiornare a Tenerife e Fuerteventura dal 27 marzo con un protocollo apposito

di Lucilla Incorvati

default onloading pic

L’iniziativa del Gruppo Alpitour permetterà di soggiornare a Tenerife e Fuerteventura dal 27 marzo con un protocollo apposito


3' di lettura

Pensare alla ripartenza del turismo. Come? Un primo passo può essere rendendo sicure alcune destinazioni con uno screening delle persone prima della partenze e all’arrivo, senza trascurare un’assistenza costante durante il soggiorno. La prima destinazione in cui sarà sperimentato questa opzione (ovviamente epidemia permettendo) saranno le isole Canarie in particolare le isole di Fuerteventura e Tenerife. L’iniziativa parte dal Gruppo Alpitour che inizierà la prima fase della sperimentazione ”vacanze Covid-tested”, con la creazione di corridoi sicuri verso le Canarie dal 27 marzo. La società ha definito un protocollo, che se ben funzionerà, sarà adottato già dal mese di aprile anche per altre destinazioni come la Grecia, e in Italia in Sicilia, oltre che verso località più lontane come Maldive e Repubblica Domenicana. Insomma, una prima risposta concreta alle esigenze delle persone e degli operatori turistici, in vista di una più ampia ripartenza dei flussi e degli spostamenti.

All’inseguimento del sole delle Canarie

A Tenerife, la più grande tra le Canarie, il clima è subtropicale oceanico sulle coste, vale a dire molto mite e soleggiato per gran parte dell'anno e anche a Fuerteventura dalla fine di marzo le medie massime salgono a 23/24 gradi, le nuvole sono quasi sempre meno frequenti, le piogge già rare e quasi del tutto assenti. Sono moltissimi gli italiani che abitualmente si recano sulle due isole spagnole e non solo in primavera. Ecco perché dal 27 marzo, il Gruppo Alpitour ha deciso che questa sarà la prima meta della sperimentazione. Un meccanismo possibile grazie al tracciamento, dal volo all’arrivo e alla permanenza in hotel, garantito dallo stesso operatore. I voli Neos (compagnia area del Gruppo) partiranno da Milano Malpensa e da Verona per Tenerife e Fuerteventura. Le strutture selezionate sono sempre a marchio Alpitour e Francorosso (il Jacaranda e l'H10 Costa Adeje Palace a Tenerife, l'Occidental Jandia Playa e il Barcelò Castillo Beach Resort a Fuerteventura). I pacchetti Covid-Tested prevedono in quota un'agevolazione per il tampone in partenza e un ulteriore test a carico del Gruppo realizzato direttamente in struttura prima del rientro in Italia. In questo modo, i viaggiatori sono rassicurati dalla propria e altrui negatività, oltre a essere alleggeriti di gran parte delle procedure burocratiche e sanitarie per gli spostamenti.

Loading...

Il protocollo e gli altri vantaggi

I test si sommano alle altre iniziative previste dal Gruppo per sostenere le prenotazioni e la distribuzione attraverso una maggiore flessibilità, che si riflette sulla vasta possibilità di modificare e riscattare il voucher, oltre alle tutele ad hoc in caso di positività da covid-19. «Le Canarie sono una destinazione molto amata dagli italiani - sottolinea Gabriele Burgio, ad del Gruppo Alpitour - e abbiamo riscontrato un forte interesse da parte di tanti che, all’interno di un protocollo sicuro, desiderano tornare a viaggiare verso questa destinazione. Gli hotel selezionati ci offrono la massima garanzia in tal senso. Siamo pronti a replicare la stessa politica in altre destinazioni dove la primavera e il clima mite sono un forte incentivo al viaggio. Pensiamo alla Grecia e al sud Italia ma anche a tante altre mete idonee come Messico, Maldive, Repubblica Domenicana, Mar Rosso, Madagascar, Zanzibar». Già da novembre Neos esegue un test rapido in fase di check-in per il volo Milano-Nanchino con successo, facilitando il trasferimento di molti italiani da e verso la Cina.

Il pacchetto Veratour per Tenerife e Fuerteventura

La stessa iniziativa a “prova di virus” è stata replicata anche da Veratour che propone un pacchetto studiato in collaborazione con Neos con destinazione Fuerteventura o Tenerife a partire dal 3 aprile. Al momento del viaggio il cliente dovrà presentarsi in aeroporto con un tampone dall'esito negativo effettuato a proprie spese entro le 72 ore prima delle partenza. Durante il soggiorno presso il Veraclub Tindaya a Fuerteventura o al Veraresort Gala a Tenerife, saranno assicurati tutti i protocolli atti a garantire la massima tutela sanitaria per i clienti. Prima di rientrare, nelle 48 ore precedenti alla partenza verso l'Italia, saranno effettuati a tutti gli ospiti tamponi antigenici da personale sanitario riconosciuto, direttamente in struttura, tutto a carico del tour operator. Grazie alla collaborazione con Europ Assistance il viaggiatore potrà essere tutelato con le polizze Vera Assistance che garantisce l'assistenza medica e Vera Super Top che prevede anche l'annullamento del viaggio per positività al Covid-19.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti