Streaming

Le cinque serie tv da non perdere a giugno: chi è davvero Loki il principe dell’inganno?

Sfogliando nell'offerta globale di streaming, satellite e digitale terrestre, ecco una selezione dei titoli da non farsi scappare

di Luca Tremolada

2' di lettura

È il personaggio secondario del mondo Marvel meno secondario di tutti. La serie dedicata a Loki il fratellastro di Thor è l’evento di questo giugno. Però non è l’unico appuntamento di rilevo. Se siete rimasti turbati dalla serie Anna di Niccolò Amaniti non potete perdervi Sweet Tooth. Se il dibattito sul Ddl Zan vi appassiona non potete perdervi la docuserie Pride. Se incredibilmente vi è piaciuto Summertime arriva la seconda stagione. E infine, un pezzo di storia che ha commosso l’Italia: in due puntate una mini-serie dedicata ad Alfredo Rampi e ai trafici fatti di quarant’anni fa di Vermicino. Buona visione.

Loki

Loki – Stagione 1 – 9 giugno

Dopo WandaVision e The Falcon and the Winter Soldier, Loki sarà la terza serie spinoff della 4 fase dell'universo cinematografico della Marvel. Finora tutto bene, le prime due serie sono scritte bene, aggiungono pezzi e aiutano a intravedere un disegno. Con Loki l'attesa è ancora più alta perché tra i personaggi diciamo secondari è quello di maggiore successo. Il dio dell'inganno potrebbe essere la rivelazione di quest'anno. (Dinsey+)

Loading...
Summertime

Summertime 2 - Stagione 2 - 3 giugno

Solo perché dopo il lockdown c'è tanta voglia di mare e di vacanza. Ritorna Summertime serie italiana ispirata al romanzo più felice di Federico Moccia “Tre metri sopra il cielo”. Nella prima stagione non c'era nulla di originale e sorprendente. Le vacanze sull'adriatico sono quelle che ci aspettiamo come anche i ragazzi sono prevedibili fotogramma per fotogramma. E' leggerone ma nel mondo sbagliato. Le relazioni sulla sabbia sono però un classicone italiano. E se per caso avete amato la prima serie allora non fatevi mancare la seconda. (Netflix)

Sweet Tooth

Sweet Tooth - Stagione 1 - 4 giugno

Come è stato per Anna di Niccolò Amaniti (Sky) anche per Sweet Tooth preparativi al ghiaccio nella schiena.. Serie inquietante e drammaticamente attuale che ti prende subito lo stomaco. Si racconta di una pandemia devastante, di bambini metà umani e metà animali ritenuti responsabili del virus e cacciati appunto come animali. La storia è liberamente tratta dall'omonimo fumetto di Jeff Lemire. Tra i produttori nomi eccellenti come Robert Downey Jr., Susan Downey, Amanda Burrell e Jim Mickle. E' una delle serie più attese. E by the way, se sopportate il genere post-apocalittico senza zombie e senza troppe distopie Anna è imperdibile. (Netflix).

https://www.youtube.com/watch?v=2nahm9MQFFg

Alfredino. Una storia italiana

Alfredino. Una storia italiana - Miniserie – 21 giugno

Due puntate per rivivere un trauma che ha scosso una nazione. La storia tragica del bimbo Alfredo Lampi appartiene alla memoria storica d'Italia. Quello che accadde quarant'anni fa a Vermicino fu determinante per spingere le istituzioni a ri-organizzare la protezione civile. La serie va vista. A prescindere. (Sky)

https://www.youtube.com/watch?v=dOlt3ECwJj0

Pride – Docuserie

Pride – Docuserie – 25 giugno

Giusto perché si discute da settimane del Ddl Zan. Un modo per documentarsi e magari cambiare opinione è allocare un po' del proprio tempo per questa docuserie che racconta protagonisti, eventi e rivendicazioni delle organizzazioni per i diritti civili delle persone LGBTQ+. Si parte dagli '50 fino ad arrivare ai giorni nostri. Il prodotto è americano e quindi un po' lirico in alcuni passaggi. Ma è rigoroso con testimonianze, filmati di repertorio ed esperienze dirette di vari protagonisti. Dal riconoscimento delle unioni omosessuali da parte della Corte Suprema ai prime Gay Pride. Non c'è tutto, ma c'è abbastanza per capire di più. (Disney+)


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti