ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùINDAGINE CENSIS

Le «competenze nascoste» degli investitori

di Antonio Criscione

(IMAGOECONOMICA)

2' di lettura

In cerca delle competenze nascoste di risparmiatori italiani. In pratica, come spiega Fabio Galli, direttore generale di Assogestioni: «Il serbatoio di valori e capacità al quale hanno saputo attingere per far fronte ai momenti di maggiore incertezza degli ultimi mesi». Il Salone del risparmio prenderà commiato dall’edizione 2022 con la presentazione del 3° Rapporto Censis-Assogestioni su risparmi e investimenti degli italiani, in cui queste competenze saranno esaminate. Galli, illustrando l’iniziativa, spiega: «Andando a indagare di anno in anno come evolve la propensione dei risparmiatori per gli investimenti puntiamo a creare uno storico dell’impatto sociale dell’industria del risparmio gestito, che possa rappresentare uno strumento prezioso per tutti gli operatori del settore. Non solo per fotografare il comparto, ma anche come guida operativa per indirizzare le iniziative di educazione finanziaria, fondamentali per diffondere una cultura degli investimenti e sottolineare il ruolo propulsivo del risparmio gestito per la crescita del Paese».

La collaborazione tra Censis e Assogestioni arriva in questa edizione al suo terzo anno. «Quest’anno lo studio Assogestioni-Censis - spiega Galli - ha indagato dunque le cosiddette “competenze nascoste” dei risparmiatori italiani. Queste abilità implicite, derivanti dall’esperienza, hanno limitato alcuni comportamenti ciclici dettati dall’emotività e hanno permesso ai risparmiatori italiani di attraversare con maggiore positività la stagione volatile che stiamo vivendo, senza soccombere al panico. Si tratta di un dato incoraggiante in cui lo sforzo di diffondere una maggiore alfabetizzazione finanziaria può trovare una solida base».

Loading...

I temi della conferenza finale del Salone saranno: fiducia, investimenti e conoscenza come pilastri per lo sviluppo economico e sociale. Oltre alle conoscenze nascoste si parlerà anche di miti da sfatare, che hanno un impatto negativo sull’approccio al risparmio. Per questo esponenti del mondo del risparmio gestito e del private banking si confronteranno sulle soluzioni per aiutare i risparmiatori a superare eventuali paure e orientare correttamente le proprie scelte di investimento.

All’interno di questo discorso un ruolo importante spetta all’educazione finanziaria e alla necessità di rendere i risparmiatori consapevoli delle proprie scelte in relazione agli obiettivi di investimento. Il tema sarà affrontato anche in relazione alle possibilità offerte dai nuovi strumenti tecnologici che permettono di avvicinare una platea ancora più ampia di risparmiatori.

12 MAGGIO
Ore 14.45/16.15
Fiducia, investimenti e conoscenza: pilastri per lo sviluppo economico e sociale

Relatori:
Carlo Trabattoni e Fabio Galli - Assogestioni
Giorgio De Rita - Censis
Marco De Rossi - Weschool
Vittorio Ambrogi - Morgan Stanley
Luigi Conte - Anasf
Edoardo Fontana Rava - Mediolanum
Saverio Perissinotto - Eurizon Capital
Paola Pietrafesa - Allianz Bank

Conferenza organizzata da: Assogestioni

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti