bitcoin e dintorni

Le criptovalute si espandono in Europa: arriva l’exchange in euro e sterline

default onloading pic
Epa


2' di lettura

A dispetto del crollo delle quotazioni delle criptovalute, che proseguono nel primo scorcio dell’anno all’insegna della debolezza, aumentano le opzioni per investire nel settore. Binance, l’exchange numero uno al mondo per volumi di scambi con una media di oltre 700 milioni di dollari al giorno, ha annunciato oggi lo sbarco in Europa con un exchange specificamente dedicato alle transazioni in euro e sterlina.

L’exchange ha lanciato infatti Binance Jersey, con sede nell’isola britannica, per offrire agli investitori europei e britannici transazioni tra monete fiat e criptovalute di euro e sterlina nei confronti di bitcoin ed ethereum. L’espansione degli exchange per criptovalute in Europa «sta aprendo nuove opportunità economiche per gli europei, oltre a liberarli dall’incertezza della Brexit, in cui anche sterlina ed euro sono coinvolti. Attraverso Binance Jersey vogliamo contribuire a collegare il canale fiat-cripto per l’Europa e il Regno Unito come parte della nostra espansione globale per supportare l’adozione più ampia delle criptovalute», ha spiegato Wei Zhou, chief financial officer di Binance.

Jersey si candida a diventare un pioniere nello sviluppo della blockchain, facendo leva su un quadro giuridico e normativo specifico per le criptovalute e sulle competenze, al cui consolidamento partecipa anche Binance che ha sviluppato un programma di formazione per la community dell’isola, il cui status giuridico di autonomia garantisce un porto franco anche nel caso di Brexit. Il che, sottolinea Binance, non abilita gli exchange a rispettare le regole antiriciclaggio in fatto di registrazione e identificazione (Kyc, Know your custyomer) degli investitori e dei loro conti.

Già Coinbase, uno dei più noti exchange e wallet per criptovalute a livello globale, ha annunciato la scorsa estate l’apertura di un ufficio a Dublino, nell’ambito della strategia di preparazione all’abbandono della Ue da parte della Gran Bretagna.

Intanto le quotazioni del bitcoin non riescono a riprendere fiato, rimanendo sempre ai minimi da oltre un anno, poco sopra i 3600 dollari, così come ethereum, scambiato attorn0 a 125 dollari e scivolato ormai da mesi dietro Ripple al terzo posto nella classifica delle criptovalute per capitalizzazione.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti