INTERNAZIONALIZZAZIONE

Le imprese della Sardegna guardano ai mercati di Cina e Iran

di Davide Madeddu


default onloading pic
(AFP)

2' di lettura

Parola d’ordine: guardare ai mercati stranieri. E arrivarci preparati. La Sardegna investe sedici milioni di euro per puntare sull’internazionalizzazione delle imprese guardando agli Usa, Gran Bretagna, Cina, Iran e ai paesi dell’Unione europea. Sono 44 le aziende coinvolte nell’Export lab, la fase di formazione di manager qualificati e specializzati nell’internazionalizzazione. Le imprese coinvolte hanno potuto sperimentare i progetti di penetrazione commerciale fuori dall’Italia. Delle attività coinvolte nel progetto che fa parte del programma triennale per l’internazionalizzazione, 20 sono della Provincia di Sassari mentre le altre 24 operano nel territorio della provincia di Cagliari.

«Le aziende hanno compiuto un percorso di formazione attraverso incontri in aula, eventi e una fase importante di accompagnamento all’estero con i tecnici dell’Agenzia Ice – fanno sapere dalla Regione –. I consulenti hanno aiutato gli export manager nella stesura dei piani di internazionalizzazione e le imprese coinvolte hanno potuto sperimentare i progetti di penetrazione commerciale fuori dall’Italia, in particolare nei mercati di Usa, Gran Bretagna, Iran, Cina e di molti paesi europei». Non a caso proprio sul versante internazionale è iniziata da tempo un’intensa attività che ha portato sia a siglare una serie di accordi con l’isola e diversi operatori internazionali (dal mondo universitario a quello dell’Itc) sia quello delle reti commerciali. Nelle prossime settimane ci saranno anche due giornate di confronto dedicare proprio alle imprese che hanno partecipato alle iniziative promosse dalla Regione.

Nel corso degli incontri saranno presentate le azioni e i programmi che la Regione promuoverà nei prossimi mesi. Agli otto milioni di euro che sono stati impegnati e destinati alle imprese in forma singola e associata si dovranno aggiungere altri 6 milioni di euro per i bandi che partiranno entro l’estate. Per l’assessora all’Industria Maria Grazia Piras «il Programma per l’Internazionalizzazione si è rivelato un successo». «Dei 16 milioni previsti, 8 sono già stati spesi per i bandi e altri 6 saranno impegnati per il 2017 e il 2018 – spiega –. Due milioni, infine, sono le risorse spese per gli Export Lab».

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...