Speciale Motorsport, innovazione e adrenalina nelle gare

GRANDI GARE

Le migliori vetture Wrc sono pronte per gli sterrati del Rally di Sardegna

di Giulia Paganoni


default onloading pic

2' di lettura

È tempo di Italia per il Campionato del mondo Rally. Le auto del Wrc e i loro equipaggi sono pronte per affrontare gli sterrati sardi per una tre giorni (13-16 giugno) ad alto tasso adrenalinico.

L'appuntamento sardo segna l'inizio della seconda parte della stagione mondiale e rappresenta una delle prove più tecniche dell'anno in uno scenario idilliaco, con il Mediterraneo sullo sfondo.

Non possiamo non ricordare come andrò lo scorso anno, quando a dopo una bellissima battaglia fu Neuville con la sua Hyundai i20 Coupé Wrc ad avere la meglio su Ogier, allora pilota della M-Sport Ford Fiesta Wrc. Ricordiamo ancora quel passaggio sull'ultima prova speciale, la power stage, del pilota belga su due ruote. Una lotta all'ultimo secondo. E quest'anno i protagonisti attesi e in lizza per il titolo sono ben tre e racchiusi in dieci punti: Ogier, Neuville e Tänak su, rispettivamente, Citroën C3 Wrc, Hyundai i20 Coupé Wrc e Toyota Yaris Wrc.

Il pilota della Citroen dovrà fare i conti con la posizione di partenza, dato che sarà il primo a prendere il via. Tuttavia, forti del lavoro fatto nei test con tutta la squadra in condizioni di apripista, il leader del campionato darà sicuramente il massimo per lasciare il segno, continuando a inseguire il settimo titolo mondiale consecutivo.

Il percorso: sono 19 le prove speciali
Saranno 19 le prove speciali per un totale di 310,52 km cronometrati. Rispetto allo scorso anno, il percorso è rimasto pressoché invariato, con soli ventidue km diversi dalla precedente edizione. In ogni caso, non bisognerà sottovalutare tutte le difficoltà di questa gara: strade strette, grip ridotto per lo spesso strato di ghiaia in superficie, intensa vegetazione ai lati del percorso che impone grande precisione sia nelle note sia nella guida.

Giovedì la partenza ufficiale del Rally da Alghero e subito la Ps1, la Ittiri Arena Show di 2km. Quella del venerdì è una tappa da 124,20 km cronometrati, ma sarà la giornata del sabato la più lunga del weekend, con l con 142,42 km cronometrati e le due lunghe PS di Monti di Alà (28,21 km) e Monte Lerno (28,03 km) da affrontare in due riprese. La giornata di domenica (41,90 km) segnerà lo sprint finale. La power stage sarà l'ultima ps in programma, la Sassari-Argentiera di 6,89 km.

Campionato: classifica piloti e costruttori.
Dopo sette gare, la classifica piloti vede Ogier a 142 punti, seguito da Tänak a 140 e Neuville a 132. Più staccati gli altri, con Evans a 65, Meeke a 56, Suninen a 44, Loeb a 39, Latvala a 38, Mikkelsen a 36, Lappi a 34 e Sordo a 27.
Mentre la classifica costruttori vede al comando Hyundai con 202 punti, Toyota Gazoo Racing a 182, Citroën a 158 e M-Sport Ford a 122.

loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti