calzature

Le mille vite del «gommino» Tod’s

di Giulia Crivelli

default onloading pic
(12963)

3' di lettura

Se fosse nato o vissuto in Italia, forse William of Ockham non si sarebbe inventato la teoria dell’omonimo rasoio. Nel Paese delle dietrologie, difficile convincersi o convincere che «la spiegazione più semplice è sempre da preferire». Invece spesso è proprio così, specie quando si tratta di fenomeni sui quali si ricama e si discetta, magari a ruota libera. Come accade per la moda e i suoi successi. O meglio, per i suoi long seller.

È il caso del Gommino, una delle calzature più famose di Tod’s. Nata negli anni 80, continua a essere una delle scarpe più vendute del marchio, nelle versioni da donna e in quelle da uomo. Perché? È molto semplice, per citare il filosofo inglese scomparso esattamente 670 anni fa: il Gommino è una scarpa comoda, bella, versatile, espressione di artigianalità e creatività. Less is more, in altre parole, per citare un mantra di tanti designer contemporanei.

Loading...

Il configuratore che si trova su www.tods.com

Resistere alle tirannie dei trend, a maggior ragione nell’era di internet e degli influencer, non significa restare identici. Anzi: a ogni stagione il Gommino si rinnova nei colori, nei materiali e nei dettagli. E diventa sempre più personalizzabile: Tod’s ha appena lanciato il servizio My Gommino, che permette di creare, potenzialmente, milioni di combinazioni. Sul sito www.tods.com ci si può improvvisare designer: con il configuratore si scelgono materiali, colori e dettagli, come le cuciture, il laccetto o la mascherina e persino gli stessi gommini si possono posizionare in modo diverso, sotto la suola e intorno alla tomaia. Previsto naturalmente anche l’inserimento delle iniziali e “l’opera” finita, prima di inviare l’ordine, può essere controllata grazie alla tecnologia 3D. Per chi preferisse farsi seguire nelle scelte e nella configurazione, il servizio My Gommino è disponibile inoltre in alcune boutique Tod’s. Inutile dire che scegliendo l’opzione “reale” anziché quella, forse più intima, ma anche solitaria, dell’online, tutto si può provare dal vivo: dall’osservazione del colore alla sensazione tattile che danno i diversi materiali, fino agli aromi dei tipi di pelle.

Il Gommino fu pensato inizialmente solo per l’uomo, forse per le sue affinità con il mondo delle driving shoes ed è il primo esempio di scarpa con una “suola non suola” adatta non solo per il tempo libero, ma pure per occasioni formali. Negli Stati Uniti sembrò da subito perfetta per l’abbigliament del venerdì, tradizionalmente più casual perché – idealmente – è un ponte verso le atmosfere rilassate o di campagna del week end. Poco importa se poi il fine settimana lo si passa in città: il friday wear sta diffondendosi anche in Europa e Asia.

Lady D e l’attore Eddie Redmayne

Tra i suoi estimatori e fin dalla prima collezione, il Gommino ha numerosi attori, celebrity e protagonisti del nostro tempo. A partire da Diana Spencer, scomparsa il 31 agosto di vent’anni fa e diventata, in particolare dopo la separazione dal principe Carlo, un’icona di stile e grande promotrice del made in Italy. Lady D fu testimonial spontanea di Tod’s, scegliendo alcune delle borse del marchio (e una prese poi il suo nome, la D Bag, altro long seller) e, appunto, del Gommino. Oggi sono tante le star hollywoodiane che portano l’icona Tod’s: Jessica Biel, Jennifer Garner, Uma Thurman, Katie Holmes e, per citare due star hollywoodiane di nuova generazione, Aleksandr Skarsgard ed Eddie Redmayne, classe 1982 e già Premio Oscar per La teoria del tutto.

Un modello particolare di Gommino è inoltre parte della capsule Tod’s X MrPorter, presentata in giugno a Milano dal direttore creativo Andrea Incontri, che per il sito di lusso maschile del gruppo Ynap ha creato, oltre al Gommino, una bomber jacket in camoscio di varie tonalità di blu, una tote bag in pelle scamosciata e pantaloncini da bagno con camicie coordinate.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti