Dalla Rc auto familiare alle concessioni: le misure del Milleproroghe dopo l’ok della Camera

8/10Politica Economica

Le misure del decreto Milleproroghe / Non cambia alla Camera la norma sulle concessioni autostradali

default onloading pic
(IMAGOECONOMICA)

Il Milleproroghe ha in pancia il primo passo verso la revoca della concessione ad Aspi. La norma, che alla Camera non ha registrato modifiche rispetto al testo che ha avuto il via libera del Consiglio dei ministri, prevede in sostanza il subentro temporaneo di Anas al posto di Autostrade per l'Italia fino a nuovo bando. L'articolo del provvedimento (il 35) che gli emendamenti di Italia viva e Forza Italia puntavano ad abrogare stabilisce che «in caso di revoca, di decadenza o di risoluzione di concessioni di strade o di autostrade, ivi incluse quelle sottoposte a pedaggio, nelle more dello svolgimento delle procedure di gara per l'affidamento a nuovo concessionario, per il tempo strettamente necessario alla sua individuazione, Anas S.p.a., può assumere la gestione delle medesime». La norma inoltre riduce le eventuali penali a carico dello Stato.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...