Da Sace a Cdp Immobiliare, Cdp rinnova i vertici e premia le risorse interne

4/10Politica

Le nomine della galassia di Cdp/Il dg dell'Acri Righetti alla presidenza di Cdp Immobiliare con un board di quattro donne (su 7)

default onloading pic
Nella foto a sinistra Giorgio Righetti direttore generale dell'Acri a sinistra Emanuele Boni presidente di Riva Asset Management

L'obiettivo futuro sarà quello di potenziare ulteriormente il lavoro fatto finora dall'ad uscente Salvatore Sardo che ha contribuito a sbloccare i tanti cantieri di Cdp rimasti al palo negli anni e a rilanciarne la riqualificazione. Una sfida non da poco, insomma, che ora dovrà essere raccolta dal nuovo duo al vertice di Cdp Immobiliare: il presidente Giorgio Righetti, direttore generale dell'Acri (le fondazioni) che va a sostituire Matteo Melley, ex presidente della Fondazione Carispezia, e il nuovo ad Emanuele Boni che raccoglierà, come detto, il testimone da Sardo, e che è presidente, socio fondatore e direttore di Avere Asset Management ed esperto di real estate. La carica di vicepresidente (non presente nel precedente board) è stata assegnata a Marco Doglio, mentre gli altri consiglieri sono Paolo Fontanelli e tre donne (Alessandra Ferone, Silvia Viviani e Ada Lucia De Cesaris). Ecco, invece, la composizione del collegio sindacale: Giandomenico Genta (presidente), Valentina Davidde e Pierluigi Carabelli (sindaci effettivi), Domenico Fabbri e Francesca Castagnoli (supplenti).

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...