Mercato

Le nuove proposte per le flotte? Alla spina e super digitalizzate

Dalle city car ai suv: le case mettono a disposizione dei fleet manager modelli per tutte le esigenze aziendali. Il segmento più ricco rimane quello delle medie con diverse alimentazioni

di Simonluca Pini

default onloading pic
Seat Leon IV. La nuova serie, la quarta, della media spagnola del gruppo Vw, rinnova integralmente lo stile e le tecnologie. Ci sono anche powertrain elettrificati: mild-hybrid e ibrido plug-in

Dalle city car ai suv: le case mettono a disposizione dei fleet manager modelli per tutte le esigenze aziendali. Il segmento più ricco rimane quello delle medie con diverse alimentazioni


3' di lettura

L’elettrificazione continua ad essere uno dei temi chiave nelle novità dedicate alle flotte aziendali. Il lungo elenco di anteprime pronte ad arrivare in concessionaria propongono nella maggior parte dei casi una versione ibrida di varia natura, fino a modelli elettrici come nel caso della nuova Fiat 500.

È importante fare distinzione tra le diverse tecnologie, partendo dagli ibridi leggeri Mhev a 12 o 48 volt per arrivare alle versioni plug-in hybrid capaci di percorrere oltre 50 km a zero emissioni: l’elettrificazione sarà la protagonista nei prossimi mesi. L’ampio ventaglio di offerte a disposizione dei fleet manager risponde alle esigenze più diverse, iniziando dalle citycar fino ai maxi suv. Uno dei segmenti che continua ad essere portante nei parchi aziendali rimane quello delle “medie”, con la nuova Seat Leon che insieme alla cugina Golf ha tutte le carte in regola per riempire i piazzali delle aziende. Arrivata alla quarta generazione, dopo aver venduto 2,2 milioni di unità, la novità spagnola cambia radicalmente diventando connessa ed elettrificata. Sviluppata sulla piattaforma modulare Mqb Evo, è nata dopo un investimento da 1.1 miliardi di euro necessari allo sviluppo dell’auto e al miglioramento dell’impianto produttivo di Martorell. Prima auto completamente connessa di Seat, essendo dotata di connettività in-car e out-car (navigazione, funzioni e servizi online), con Full Link che include Android Auto e Wireless CarPlay, può diventare un vero e proprio ufficio su quattro ruote. A bordo scompaiono i tasti fisici e arrivano due grandi schermi. Sul fronte delle motorizzazioni la nuova Leon può essere equipaggiata con motori benzina Tsi da potenze da 90 a 190 cavalli, diesel Tdi da 115 a 150 cv, 1.5 metano Tgi da 130 cv, mild-hybrid 1.0 e 1.5 Tsi da 110 e 150 cv e plug-in hybrid 1.4 eHybrid da 204 cv con 60 km di autonomia a zero emissioni. Come tradizione si potrà scegliere tra le versioni Hatchback o station wagon, cambio manuale o Dsg e trazione a due o quattro ruote motrici. Completa la dotazione di sistemi Adas, sottolineato dal secondo livello di guida autonoma. L’elettrificazione è una presenza fissa in casa Audi, partendo dalla A3 attesa in versione mhev e Phev.

Nuova 500. Il «cinquino» è ora elettrico: il modello si basa su una inedita piattaforma nativamente pensata per la trazione a batterie. Arriverà a luglio e potrebbe dire la sua nelle car list votate al green

La gamma dei quattro anelli offre un’ampia scelta di modelli con unità elettrica, ideali per gli utilizzatori che frequentano spesso zone a traffico limitato. Gli ioni di litio sono un elemento chiave anche della nuova 500, novità completamente elettrica svelata dal costruttore torinese. Cresciuta nelle dimensioni rispetto al modello attualmente in commercio, Il sistema propulsivo è alimentato da un pacco di batterie agli ioni di litio da 42 kWh che assicura un’autonomia di 320 chilometri nel ciclo Wltp. Una distanza che, secondo la casa, sale a 400 chilometri se la Nuova 500 viene impiegata solo in città. La ricarica, tramite il sistema fast charger, avviene in 35 minuti per l’80% dell’autonomia.

Cambiamo anche gli interni, partendo dal maxi schermo a centro plancia da dove gestire il nuovo sistema d’infotainment connesso, e la guida autonoma è la migliore in casa Fiat merito del livello 2.

Elettrificazione e guida autonoma sono i punti di forza sulle anteprime firmate Mercedes, come nel caso della seconda generazione di GLA o sulla Classe E restyling.

Se il primo modello è la risposta a chi cerca un suv compatto con dotazioni da ammiraglia, la rinnovata Classe E è tra i modelli preferiti per chi percorre decine di migliaia di chilometri. Restando tra le novità “green” adatte alle flotte, Hyundai con Kona Electric my 2020 porta l’autonomia a 289 km per la versione con batteria da 39.2 kWh e 449 chilometri per quella da 64 kWh. A questi numeri si aggiunge un tempo di ricarica più breve fino al 23 per cento.

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti