headquarter

Le nuove sedi di Bacardi e Sperlari raccontano la storia dei brand

Gli spazi per ufficio si aprono anche al retail per comunicare con il pubblico. Tra ottobre e novembre un doppio taglio del nastro per due marchi storici

di Maria Chiara Voci


default onloading pic

3' di lettura

Spazi di lavoro che raccontano la storia dei brand cui sono collegati. Con lo scopo di promuovere i valori dell’azienda, coinvolgere il team e rafforzare la comunicazione interna, per informare in modo disintermediato e diretto tutti i dipendenti sulle attività in corso. Al tempo stesso, headquarter che si aprono anche al retail, sommando alla mera funzione degli uffici quelle di luoghi di vendita o di fruizione per il grande pubblico.

La tendenza, sempre più diffusa, è l’evoluzione della brand narrative e dell’experience design. Un trend ben rappresentato nel doppio taglio del nastro, a Milano fra ottobre e novembre, delle nuove sedi di Bacardi e di Sperlari. Cuore del capoluogo meneghino, allestimenti per colpire tutti i sensi e molta innovazione sono le cifre comuni dei due progetti architettonici, che portano la firma di Il Prisma, società italiana di progettazione specializzata nella creazione di ambienti a misura di utenti, che oggi ha una sede a Londra, a fianco di quelle di Milano, Roma e Lecce e è divisa in tre business unit: architettura, workplace e retail & hospitality.

Bacardi e Sperlari, la storia di un brand nei nuovi uffici

Bacardi e Sperlari, la storia di un brand nei nuovi uffici

Photogallery18 foto

Visualizza

«Quando entri a far parte di Bacardi, entri a far parte di una famiglia», recita lo slogan aziendale della più grande azienda privata di spirits al mondo, che per la nuova sede in Italia (targata Martini & Rossi Spa) ha scelto lo storico grattacielo di piazza Diaz, affacciato sul Duomo, immediatamente sotto la storica Terrazza Martini. Fra le peculiarità del progetto, l’inserimento di un’area Home: un ambiente open space e personalizzabile dai dipendenti, con lavagne magnetiche in vetro per rendere il lavoro più produttivo e divertente, caratterizzato dalle tinte calde e dal verde. Una parete digitale proietta i canali social dei brand Bacardi, che sono oltre duecento. Sempre in piazza Diaz, lo spazio Clubar si ispira alla cocktail culture milanese ed è un luogo di incontro ed espositivo, con un Martini Bar adattato alla vita d’ufficio mentre nell’area Distillery, caratterizzata da mattoni rossi e tubi a vista, con arredi che rievocano la storia di Bacardi, l’obiettivo è assaporare l’essenza dell’azienda: una sala riunioni serve allo scambio di idee, al brainstorming, ma anche brand(i)scovery. Le pareti diventano strumenti per riscoprire le origini e i momenti più importanti della storia di Bacardi.

Sempre in piazza Duomo è, invece, la fortissima personalizzazione grafica a distinguere la sede milanese di Sperlari, azienda di Cremona che incarna da 183 anni l’eccellenza della tradizione dolciaria Made in Italy nel mondo. Open space, sale riunioni modulabili, un’area ristoro e ritrovo sono il fondale di uno storytelling che si sviluppa grazie alle grafiche create da Publicis Groupe per raccontare il legame indissolubile dell’impresa con la sua città di origine, l’eredità aziendale e l’evoluzione del marchio da laboratorio tradizionale di pasticceria a conduzione familiare (la facciata dello storico negozio di via Solferino 25 a Cremona viene riproposto interamente su una delle pareti dell’open space). Un’Agile Area è disegnata come una piazza per l’aggregazione, scambio e accoglienza; una Welcome Experience Area ricorda una pasticceria; le Meeting Room tematiche sono dedicate alle Galatine e Dietorelle, la prima più informale, la seconda più smart e colorata.

«Ogni scelta è stata compiuta a valle di una fase di studio e di ascolto - spiega Stefano Carone, Managing Partner de Il Prisma - per conoscere la storia delle aziende e i rispettivi obiettivi. In passato ci è capitato di raccogliere le testimonianze di persone che lamentavano l’assenza di un collegamento con la realtà per cui lavoravano. Al contrario, il nostro compito, attraverso il brand storytelling e l’experience design, è far vivere bene i dipendenti in ufficio e trasformarli nel tempo in brand ambassador di una realtà cui sentono di appartenere».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...