miti e social

Le polpette Ikea sono turche: la confessione della Svezia su Twitter

di Carlo Andrea Finotto

Le polpette svedesi targate Ikea sono invece turche


2' di lettura

Un mito, o quasi, si sgretola nel breve spazio di un tweet: le polpette svedesi in realtà sono turche. Comprese quelle di Ikea. Alzi la mano chi non ha mai ceduto alla tentazione di assaggiarle. Spinto dalla “voglia di esotico” legata all’idea di gustare un cibo altrimenti difficile da reperire se non affrontando un viaggio nei paesi scandinavi. Quelle polpette invitanti ma che richiedono anche una invidiabile capacità di digestione e assimilazione. Da assumere preferibilmente al termine del giro-visita-acquisti tra una libreria Billy e un divano Stockholm.

Ecco. Ora, forse, nulla sarà più come prima. È bastato un messaggio lanciato sul profilo Twitter ufficiale della Svezia. «Le polpette svedesi sono in realtà basate su una ricetta che Re Carlo XII ha importato dalla Turchia all’inizio del diciottesimo secolo. Atteniamoci ai fatti!».

Il tweet è stato travolto da reazioni social: poco meno di 20mila “like”, quasi 7.500 condivisioni e oltre 500 risposte. Non siamo soli nello sconcerto: la confessione pubblica ha avuto un effetto paragonabile alla scoperta che gli spaghetti li hanno inventati i cinesi. Soprattutto, il timore diffuso è che l’annuncio, possa in qualche modo influire proprio sulle scelte di Ikea (questo sì, marchio assolutamente svedese) di continuare a venderle nei ristoranti all’interno dei suoi negozi. «Tutta la mia vita è una bugia» ha twittato tristemente un follower svedese per poi essere rincuorato dal social media manager del suo paese: non essere così severo con te stesso. La vita comincia adesso.

Dalla Turchia è arrivato poi il carico da 90: «Sono turchi anche il cavolo
stufato e il caffè». E fra le prime risposte al tweet svedese c’è proprio quella di un cittadino turco che ironicamente propone: «Siamo disposti a dimenticare tutto questo a patto che ci mandiate Ibrahimovic al Besiktas». E subito non si è fatta attendere la controrisposta social del profilo ufficiale svedese: Ibra è “padrone di se stesso”...

Lo scambio di tweet relativo all’invenzione delle cinture di sicurezza a tre punti

Humor e ironia sono il denominatore comune dei messaggi e delle risposte. Da un lato la maggioranza delle interazioni sancisce l’importanza della condivisione del cibo e delle bevande nella creazione dei rapporti di amicizia, dall’altro qualcuno sottolinea che, probabilmente, anche le polpette turche hanno origine altrove, magari in Persia come il nome dimostrerebbe. Non manca l’orgoglio svedese, che rivendica l’invenzione delle cinture di sicurezza a tre punti e il ruolo di Volvo. Che ora è cinese...

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...