parterre

Le sanzioni Consob a Sorato e Zonin

(ANSA)

1' di lettura

Le prime richieste di danni parlano di oltre 1,5 miliardi solo per Gianni Zonin. Ma il conto più salato per gli illeciti accertati dalla Consob tra gli ex vertici della Banca Popolare di Vicenza va a Samuele Sorato: l’ex amministratore delegato e direttore generale della banca, emerge dalle delibere dalla Consob, ha ricevuto una serie di multe per un ammontare complessivo di 650 mila euro e la perdita dei requisiti di onorabilità e interdizione dai Cda delle società quotate. Se la «cava» con 370 mila euro e 2 mesi di interdizione Gianni Zonin, per vent'anni alla presidenza della Vicenza. Le sanzioni fanno parte dei 9,14 milioni di euro comminati dalla Consob all’ex vertice della banca a causa di una serie di condotte illecite in materia di regole di regole di condotta degli intermediari nei confronti della clientela, di completezza e veridicità dei prospetti, di offerte al pubblico e di informazione societaria. (R.Fi.)

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti