Dal nodo prescrizione alla commissione banche, le 8 sfide per la maggioranza dopo la manovra

3/9Politica

Le sfide per la maggioranza dopo la manovra - Accordo sulle intercettazioni ma rimane aperta la partita sulla prescrizione

default onloading pic
(ANSA)

Il dossier prescrizione è legato con un filo rosso a quello delle intercettazioni. Dal vertice di maggioranza sulla giustizia durato tre ore circa che si è tenuto il 19 dicembre è giunta un’intesa “di massima” nel governo sulle correzioni da apportare alla riforma Orlando sulle intercettazioni e sul rinvio al 2 marzo della sua entrata in vigore.

Il risultato di questa intesa è stato il decreto legge su misura che ha ottenuto il via libera del Consiglio dei ministri il 21 dicembre, al termine di un vertice durato sette ore. Il provvedimento tiene insieme la disciplina della fase transitoria e un pacchetto di modifiche alla riforma Orlando, approvata nel 2017 con il decreto legislativo n. 216. Quanto alla prima si prevede espressamente che tutta la nuova procedura indirizzata a rafforzare la salvaguardia della privacy, attraverso il divieto di pubblicazione anche parziale del contenuto delle intercettazioni non acquisite come materiale probatorio, riguarderà i procedimenti penali iscritti dopo il 29 febbraio 2020. Rinviando quindi gli effetti a una data posteriore il compimento di tutto l’iter di conversione del decreto legge stesso.

Ma le distanze nella maggioranza sul nodo prescrizione permangono, tanto che la discussione è stata aggiornata al 7 gennaio, dopo l’entrata in vigore della riforma prevista il primo giorno dell'anno, tra le proteste di Italia viva.

Fonti del partito di Matteo Renzi hanno fatto trapelare che ritengono inutile rivedersi il 7 gennaio, quando la prescrizione sarà già entrata in vigore. Iv, hanno aggiunto, ha «chiesto che si affrontasse il tema della prescrizione con la stessa urgenza con cui è stato affrontato quello delle intercettazioni».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti