Premi

Le trasformazioni dell’industria nei vent’anni del Premio Biella Letteratura

Scelti i 5 romanzi finalisti del premio che arriva alla sua XX edizione. Incontro con il pubblico il 16 ottobre ad Alba e premiazione il 20 novembre

di Filomena Greco

2' di lettura

Compie vent’anni il Premio Biella Letteratura e Industria che ha reso noti i finalisti dela XX edizione. Saranno Giancarlo Liviano D’Arcangelo, Sara Loffredi, Paolo Malaguti, Giancarlo Michellone e Gabriele Sassone. Il premio speciale della giuria è stato invece assegnato ad Alberto Albertini. Vent’anni di racconti d’impresa, un premio letterario nato con l’ambizione di guardare al mondo dell'industria con occhi diversi e far aumentare l'attenzione sul mondo del lavoro. Vent’anni di incontri, scoperte letterarie, emozioni e idee.

L’incontro con i finalisti è in calendario il 16 ottobre prossimo e sarà parte del programma per Alba Capitale della cultura d’impresa 2021, in corso nella cittadina delle Langhe. L’evento in particolare sarà ospitato nella struttura congressuale Pala Alba Capitale. Una sinergia “naturale” quella tra Alba e Biella, Città creativa dell’Unesco.

Loading...

Sono cinque le opere di narrativa, scelte tra quaranta opere candidate, che concorreranno dunque per un premio del valore di 6mila euro che verrà consegnato durante la cerimonia conclusiva di sabato 20 novembre a Città Studi, Biella.

«Le opere finaliste di questa ventesima edizione del Premio Biella Letteratura e Industria propongono un significativo ventaglio di situazioni legate al mondo del lavoro con storie di personaggi e di vita lavorativa che percorrono la penisola e vanno dalla Fiat torinese al traforo del Monte bianco, dalla laguna veneta con i suoi ultimi barcari alle nuove attività imprenditoriali del Sud» ha sottolineato Pier Francesco Gasparetto, presidente della Giuria. Una selezione che ha voluto valorizzare opere in grado di interpretare i meccanismi e le nuove leggi che regolano il sistema produttivo e il cambiamento culturale e antropologico che coinvolge il Paese.

La XX edizione del premio ha registrato molte conferme e nuovi compagni di viaggio come la Società Dante Alighieri e “Scrittori a Domicilio”, la prima rete virtuale di incontri con gli scrittori, che rappresenta proprio una delle novità di questa edizione del Premio, con un premio ad hoc: la giuria di Scrittori a domicilio, composta da 40 lettori selezionati, decreterà, tra i cinque romanzi finalisti, un vincitore premiato dal mondo dei social.

Christian Zegna, presidente Gruppo Giovani Imprenditori Biellese, ha confermato la collaborazione con il Premio attraverso il Concorso per le Scuole “Una domanda per autore”: gli studenti saranno invitati a leggere le opere finaliste e a formulare una domanda agli autori, con premio finale per il migliore elaborato.

Il Premio Biella Letteratura e Industria è il primo riconoscimento in Italia dedicato a romanzi o saggi capaci di cogliere le trasformazioni in chiave economico-sociale e di indagare i rapporti tra il mondo della letteratura e quello dello sviluppo industriale. In passato è stato vinto, tra gli altri, da Giorgio Bocca, Ermanno Rea, Goffredo Buccini, Antonio Calabrò, Edoardo Nesi, Marco Revelli.

Destinato a un’opera di autore un italiano o straniero, in traduzione italiana, il Premio è finanziato da Città Studi Biella con il supporto della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella e del Comune di Biella mentre tra gli sponsor ci sono l'Unione Industriale Biellese, la società di acque minerali Lauretana, la società di servizi Yukon, l'azienda tessile Vitale Barberis Canonico, Biver Banca e la società di comunicazione OrangePix.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti