SMART MOBILITY

Leaseplan rilancia sulla ricarica elettrica

Al via a Fidenza la prima centralina. Il progetto prevede la copertura delle assi autostradali Milano-Roma e Torino-Venezia

di Luca Orlando

default onloading pic

2' di lettura

«Vede, per noleggiare 40 Tesla due anni fa occorreva un anno. Ora si fanno al massimo in un paio di mesi». Crescita esponenziale della domanda di vetture a trazione elettrica, quella sperimentata dall'ad di Lesaseplan Alberto Viano, che spinge la società ad un investimento inedito: la costruzione di una propria rete di centraline di ricarica.

«Si comincia dall'asse autostradale Milano-Roma - spiega Viano - per poi procedere lungo la dorsale est-ovest tra Torino a Venezia. È un servizio che sentiamo di dover dare ai nostri clienti». Si parte da Fidenza, in Emilia-Romagna, con una centralina posta a poche centinaia di metri dall'uscita autostradale, schema che verrà replicato per le prossime unità, pianificate a Chiusi e in provincia di Firenze.

Loading...

Un primo target è quello di arrivare a dieci punti di ricarica, per poi eventualmente aumentare i numeri sulla base della domanda del mercato.«La transizione verso l'elettrico è ormai ben oltre la fase pionieristica e anche i numeri dei nostri noleggi lo dimostrano: abbiamo aperto il 2021 con 4 auto su 10 noleggiate dai nostri clienti con alimentazione ibrida o elettrica e vogliamo continuare a investire per lo sviluppo della mobilità sostenibile».

Le centraline saranno al momento aperte al pubblico indistinto, mentre il cliente Leaseplan sarà dotato di una chiave con radiofrequenza per poter dialogare con il server e registrare il costo da addebitare. Le stazioni di ricarica sono realizzate in collaborazione con evway by Route220, uno dei principali operatori del settore. Utilizzando al massimo la potenza disponibile (sono tre le prese di ricarica), è possibile ricaricare in 40 minuti oltre l'80% della batteria per la maggior parte dei veicoli in circolazione. «Il 2020 è stato un anno di svolta per la smart mobility - spiega Viano - e credo che un'ulteriore spinta possa arrivare ora dalla prima vettura elettrica made in Italy, la nuova 500 costruita a Mirafiori. Credo darà buoni numeri, perché si posiziona nel segmento delle city-car, e porterà ulteriore attenzione nei confronti di queste soluzioni».

La crescita della domanda per le nuove motorizzazioni è evidente negli ultimi dati 2020. In Europa il consumatore ha puntato più che in passato sui modelli elettrificati, portando le quote di mercato all'11,5% per le ricaricabili (di cui 5,2% PHEV e 6,3% pure elettriche), al 12,2% per le ibride tradizionali. Mercato che totalizza poco più di tre milioni di immatricolazioni con una quota più che raddoppiata rispetto al 2019. «Il mercato cresce - aggiunge Viano - ma per rendere vincente la scelta del veicolo elettrico è fondamentale la rete di ricarica, per superare il problema della range anxiety e dell'autonomia anche per i lunghi viaggi, spiegando anche come la procedura di ricarica sia un processo semplice, veloce ed economico».

Leaseplan Italia, parte di LeasePlan Corporation NV Group, fondata nel 1991 è uno dei principali operatori italiani nel settore del noleggio auto a lungo e medio termine e nella gestione di flotte aziendali, con una flotta di circa 140.000 veicoli e oltre 40.000 clienti gestiti. Impiega oltre 500 dipendenti tra le sedi di Roma, Milano, Trento, Verona e Genova.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti