Servizi digitali

Legal tech, flusso di dati in tempo reale con i clienti

Nell'ultimo anno si è consolidato l'utilizzo di applicazioni per il lavoro a distanza. Premiate le soluzioni smart integrate nello studio

a cura di Dario Aquaro

Illustrazione di Mirko Camia

3' di lettura

Come quei “termini-ombrello” descritti dalla semiotica, anche l’espressione “legal tech” copre fenomeni diversi. Molti dei quali in divenire. Ci sono le tecnologie “abilitanti”, quelle che intervengono soprattutto sui processi, semplificando e velocizzando, e che migliorano già adesso l’efficienza degli studi legali grazie all’automazione di alcune attività: dal knowledge management alla ricerca e analisi documentale. E ci sono le tecnologie “trasformazionali” (dall’intelligenza artificiale alla robotica) che promettono invece di cambiare più a fondo le attività degli avvocati: ma con un potenziale ancora molto inespresso.

Sul fronte enabling, nel corso dell’anno si è consolidato l’uso delle applicazioni per il lavoro a distanza a tutto tondo. «Sia per la gestione interna dei rapporti tra colleghi, sia per i confronti con i clienti, sempre più inseriti in un flusso informativo continuo. La prestazione non è più puntuale (atto, parere, contratto) ma continuativa, di “durata”: si lavora per aiutare il cliente a dialogare con i propri interlocutori attraverso sistemi di automazione documentale che abbattono i tempi di conclusione del contratto e fanno un uso intelligente dei dati», sintetizza Carlo Rossi Chauvenet, partner dello studio legale Crclex.

Loading...

Vai all'elenco completo dei migliori studi legali 2021

«Grazie alla collaborazione con Sweet Legal Tech (società di consulenza e formazione nel diritto digitale, ndr) – racconta – abbiamo valutato gli strumenti di aziende software internazionali, cercando di capire quando sono necessari tool ad hoc. Ci siamo rivolti a soluzioni “no code”, che consentono l’organizzazione flessibile dei flussi informativi, altamente personalizzabili».

Poiché i diversi applicativi, anche di terzi, devono comunicare e vanno integrati – spiega Rossi Chauvenet – «c’è l’esigenza di un legal integrator, che conosca il diritto e la tecnologia e sovrintenda all’integrazione da un punto di vista legale. Così come gli smartphone sono “smart” perché integrano servizi di terzi, così la professione è “smart” quando non si limita a dare un documento in Pdf, ma mette a sistema le tecnologie utili a offrire servizi migliori».

Tra tool creati internamente agli studi e altri da adattare, anche a livello ingegneristico, «il campo d’azione è ormai vasto: dai contratti alle analisi normative e della giurisprudenza. Ma occorre comunque l’attività di un avvocato esperto in grado di tradurre i risultati per arrivare a un prodotto giuridico. Non basta infatti l’analisi del linguaggio, serve una logica legale», dice Valerio Cosimo Romano, avvocato di Cleary Gottlieb. In alcuni ambiti, più “standardizzabili”, come l’Antitrust o la 231, si punta alla compliance by design: strutturare i sistemi affinché siano già adeguati alla normativa in vigore. «Il diritto si sta specializzando e tecnicizzando – commenta Romano –. E ci sono campi come quello degli asset digitali, del biotech, dei software predittivi in cui i clienti sono disposti a pagare un premio per ricevere valore aggiunto. Ma gli studi devono essere pronti a guardare avanti, anticipare le tendenze: come noi stiamo facendo, ad esempio, studiando la tematica del “gemello digitale”».

In questo quadro, mentre si studiano tool e campi d’azione, il lavoro degli avvocati resta comunque fatto anche di «temi che non si prestano a un output ancora troppo standardizzato e ripetitivo», come osserva il tributarista Vittorio Emanuele Falsitta. Il cui studio (Falsitta e associati) «non si avvale di software che, per usare una sintesi un po’ brutale, si sostituiscono al professionista e producono, adattandoli, atti sulla base di format pregressi». Segno che il mondo del legal tech (con le sue discussioni) è ancora gli albori.

Vai all'elenco completo dei migliori studi legali 2021

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti