nel settore privato

Legge 104, la carica dei permessi: +30% in 4 anni

di Mariolina Sesto

default onloading pic


2' di lettura

Il caso siciliano dei “furbetti” che si fanno adottare da un anziano disabile per poi usarlo come pretesto per ottenere il permesso familiare concesso dalla legge 104 riporta agli onori della cronaca l’uso dei benefici di una legge spesso al centro delle polemiche.

I numeri ufficiali forniti dall’Inps sui dipendenti del settore privatofotografano un trend molto chiaro: l’uso di questi permessi è in costante crescita e, in quattro anni, fra il 2012 e il 2016, l’aumento dei beneficiari ha fatto segnare un +30 per cento.

I numeri
Nel 2012 il totale dei beneficiari di permessi personali, permessi per familiari e prolungamento dei congedi parentali e congedi straordinari (le tre voci che compongono i permessi della legge 104) ammontava a 358.297. Quattro anni dopo (nel 2016, ultimo anno per il quale sono disponibili i dati) i beneficiari sono arrivati a quota 462.952, cioè il 29,2 per cento. E nei quattro anni in questione non c’è mai stato un arretramento ma sempre un incremento del trend di uso di questo strumento. Un uso che - è bene ricordarlo - consente di assentarsi dal lavoro soprattutto per assistere i familiari disabili.

La geografia regionale della legge 104 nel settore privato
Mettendo in rapporto i beneficiari della legge 104 al totale dei lavoratori dipendenti del settore privato, emerge che la regione con il più alto numero di persone che usufruisce dei permessi è l’Umbria, con il 5,28%, seguita dal Lazio con il 5,07 per cento. Quindi, a dispetto dei fatti di cronaca degli ultimi giorni ci sono regioni che fanno un uso della legge 104 due volte maggiore della Sicilia che si ferma al 2,50 per cento. C’è però da dire che questi dati si riferiscono all’uso della legge 104 nel settore privato che conta circa 19 milioni di lavoratori. Restano fuori i lavoratori pubblici che, pur contando circa 3 milioni di dipendenti, fanno un uso più massiccio di questi “benefici”, secondo alcune stime, quattro volte di più che nel privato.

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti