Ex area expo

Area Expo, Lendlease investe 500 milioni in Mind e apre a 55 aziende

Qui centri di ricerca di Abb, Bracco, E.On, iGenius, Ambrosetti e molte start up

di Paola Dezza


default onloading pic
Ex Area Expo, l’Albero della Vita (Fotogramma)

3' di lettura

La prima fase di investimenti da circa 500 milioni di euro è alle porte.

Adottato il piano integrato di intervento, Mind può partire in quello che è il progetto privato. Nell’area che ha ospitato l’Expo nel 2015 svetta infatti già al quarto piano l’ospedale Galeazzi, in anticipo sui tempi (sarà operativo nel 2021), mentre i primi ricercatori si stanno insediando nello Human Technopole.

MIND, PARTE LA FASE DI SVILUPPO PRIVATA

Lendlease investe 500 miliardi di euro e apre ai centri di ricerca di 55 aziende

MIND, PARTE LA FASE DI SVILUPPO PRIVATA

«Entro l’anno arriveremo alla chiusura delle osservazioni sul piano integrato e subito dopo potremo procedere alla firma della convenzione» dice Andrea Ruckstuhl, head of Italy e Continental Europe di Lendlease.

Il primo gruppo di 55 aziende ha firmato proprio ieri per entrare a fare parte dell’ecosistema di innovazione di Mind (Milano Innovation District, partnership pubblico-privata con Arexpo). «Presentiamo le aziende, dai grandi gruppi alle start up, che in Mind apriranno centri di ricerca - dice Ruckstuhl -. Un modo per entrare in connessione con la ricerca e con le idee di realtà innovative». Alcune di queste potrebbero stabilire qui anche il proprio headquarter in futuro.

I pionieri
Tra i gruppi che fanno parte di questa prima tranche di pionieri ci sono ABB, Bracco, Cisco, Cariplo factory, Aecom, Indaco, Ambrosetti, iGenius, Fluentify. E ancora Bird&Bird, Confindustria Dispositivi Medici, Fabrick (Banca Sella), Johnson Controls, Gellify, Planet Farms, Pwc e Umana. E.On avrà un ruolo centrale legato allo sviluppo di Energy solutions e Maire Tecnimont, partner per un polo di open innovation nelle tecnologie green.

«Siamo felici di accogliere in Mind le prime aziende che si uniscono allo sviluppo di un sito in cui già operano Lendlease, Arexpo, Ospedale Galeazzi, Università degli Studi di Milano, Istituto di Ricerca Human Technopole e Fondazione Triulza - dice Ruckstuhl -. I primi firmatari dei protocolli di intesa riflettono una moltitudine di eccellenze nazionali e internazionali, che include grandi corporate internazionali, Pmi, startup, istituzioni e potenziali partner fornitori di servizi».

A fare da collante il “Federated innovation model”, un metodo di lavoro collaborativo che unisce l’innovazione aperta a quella più tradizionale. Concretamente questo significherà avere spazi condivisi dove dare il via alla contaminazione positiva di idee. Luoghi di interscambio che garantiranno la proprietà intellettuale e, allo stesso tempo, contribuiranno alla nascita e allo sviluppo dell’ecosistema dell’innovazione.

Il West gate
L’area interessata da questa prima fase dello sviluppo è West gate, la parte più vicina alla metropolitana, dove dal 2023 sorgeranno gli edifici definitivi. Saranno oltre 600 le postazioni disponibili da metà 2020 all’interno del Mind Village sempre nell’area ovest di Mind, che a regime avrà una superficie di 200mila metri quadrati.

Questa prima fase sposa le due linee guida principali di Mind: “Cities of the future”, che riunisce i progetti da sviluppare per cogliere le sfide tecnologiche, digitali e sociali che vedono protagoniste le città del futuro, le professioni e le nuove generazioni, e Lifescience, con i progetti e le iniziative che promuoveranno l’innovazione nei settori dell’agroalimentare, della nutrizione e delle scienze per la vita.

«Subito si lavorerà sull’infrastruttura dell’intero progetto di sviluppo e sul parco - continua Ruckstuhl -. In previsione verranno realizzati anche palazzi residenziali nella formula di appartamenti da affittare. Un investimento che Lendlease sosterrà direttamente per poi probabilmente inserire le strutture in un veicolo del quale forse verranno vendute le quote».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...